Il primo re – il nuovo trailer ufficiale del film di Matteo Rovere

Il primo re – il nuovo trailer ufficiale del film di Matteo Rovere

L’attesa sta finalmente per finire. Il primo re, il nuovo film di Matteo Rovere, uscirà nelle sale il prossimo 31 gennaio, e dalle nuove immagine rilasciate da 01 distribution, il racconto si presenta come uno dei più sofisticati che si vedranno in sala in questo 2019. Il clima, la forma, rimanda a due film di Mel Gibson, Apocalypto e Braveheart, senza contare che la composizione cromatica è davvero affine all’ultimo di Iñárritu Revenant. Una volta tanto il cinema italiano coraggioso e conscio dei rischi si presenta con un progetto che ha tutte le carte in regola per essere un racconto epico. Le fonti su cui attingere la propria storia sono molte, basterebbe ascoltare, leggere qualche volta i miti folcloristici che hanno accompagnato la crescita dei territori italiani. Ognuno di questi conterrà sicuramente delle esperienze che hanno a che fare con l’ignoto e il mistero, o a eventi che inizialmente erano indecifrabili dalla mente umana, a tal punto da dare una spiegazione irrazionale agli eventi.

Matteo Rovere prende il più classico delle leggende, quella che riguarda la nascita di una delle città storiche dell’occidente, Roma, contesa da due uomini, Romolo e Remo. I due, intepretati da Alessio Lapice e Alessandro Borghi, sono legati dal sangue, che inevitabilmente scorrerà quando in gioco è il volere degli Dei. Il primo re è un film che sfida la storia e che utilizza un linguaggio protolatino nel trasmettere autenticità agli eventi mostrati.

Scritto da Filippo Gravino, Francesca Manieri e Matteo Rovere, il film è prodotto da Groenlandia con Rai Cinema, coprodotto da Gapbusters (Belgio), in associazione con Roman Citizen.

Sinossi

Due fratelli, soli, nell’uno la forza dell’altro, in un mondo antico e ostile sfideranno il volere implacabile degli Dei. Dal loro sangue nascerà una città, Roma, il più grande impero che la Storia ricordi.Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>