Il Bene Mio – il trailer del film di Pippo Mezzapesa in concorso alle Giornate degli Autori

Il Bene Mio – il trailer del film di Pippo Mezzapesa in concorso alle Giornate degli Autori

In arrivo nelle sale italiane il 4 ottobre il secondo lungometraggio del regista Pippo Mezzapesa, Il Bene Mio. Ma prima di passare per il classico circuito cinematografico, sarà presentato in anteprima alla 75° Mostra del cinema di Venezia, come evento speciale all’interno delle Giornate degli Autori. Il racconto, prodotto da Cesare Fragnelli, Altre Storie in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno del MiBACT- Direzione Generale per il Cinema e di Apulia Film Commission, descrive la vita di un uomo rimasto solo in una città ormai divenuta deserta. Nonostante il terremoto stia mettendo a serio rischio la memoria culturale del posto, ormai lasciata a sé stessa dopo che la città non è più sicura per i suoi cittadini, Elia, il personaggio interpretato dall’attore Sergio Rubini, non si arrende alla corrosione del tempo, cercando a tutti i costi di difendere la memoria di quelle strade e di quei quartieri disabitati.

Il titolo del film racchiude in sé il significato profondo che l’autore ha voluto dare alla sua ultima fatica da regista.

“Il bene mio è tutto ciò  per cui si vive, combatte e resiste. L’amore, l’incanto del ricordo, la memoria come seme per il domani. Il bene privato e collettivo”.

Anche in una città come Provvidenza, con un destino infelice e beffardo sebbene il nome dovesse in qualche modo avvicinarsi alla fortuna e protezione divina, bisogna imparare da queste piccole storie come quelle di Elia, o di altri soggetti che compariranno nel film, con i volti di Sonya Mellah, Teresa Saponangelo, Dino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi e Caterina Valente. Il Bene Mio, girato in Puglia e in Campania, è stato scritto da Pippo Mezzapesa, Antonella Gaeta e Massimo De Angelis, mentre tra le figure tecniche del film, spiccano Giorgio Giannoccaro per la fotografia, Andrea Facchini per il montaggio, la Michele Modafferi per la scenografia e Sara Fanelli per i costumi.

Sinossi

Elia, ultimo abitante di Provvidenza, paese distrutto da un terremoto, rifiuta di adeguarsi al resto della comunità che, trasferendosi a “Nuova Provvidenza”, ha preferito dimenticare. Per Elia, invece, il suo paese vive ancora e, grazie all’aiuto del suo vecchio amico Gesualdo, cerca di tenerne vivo il ricordo. Quando il Sindaco gli intima di abbandonare Provvidenza, Elia sembrerebbe quasi convincersi a lasciare tutto, se non cominciasse, d’un tratto, ad avvertire una strana presenza. In realtà, a nascondersi tra le macerie della scuola, dove durante il terremoto perse la vita sua moglie, è Noor. Lei è una giovane donna in fuga e sarà questo incontro, insieme al desiderio di continuare a custodire la memoria di Provvidenza, a mettere Elia di fronte a un’inesorabile scelta.

Il trailer de Il Bene Mio

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>