Sergio e Sergei – Il Professore E Il Cosmonauta, la commedia dal 24 maggio al cinema

Sergio e Sergei – Il Professore E Il Cosmonauta, la commedia dal 24 maggio al cinema

Può nascere un’amicizia tra un professore di filosofia cubano e un astronauta sovietico? Amicizia che si estende da Cuba allo Spazio? Sembra proprio così nell’ultimo film del regista Enresto Daranas, intitolato Sergio e Sergei – Il professore e il cosmonauta. Questa commedia arriverà nelle sale il 24 maggio per distribuzione di Officine UBU.

Sergio, interpretato da Tomás Cao, è un professore marxista ed è anche un radioamatore. Proprio tramite questa sua passione, senza volere, in un giorno qualunque del 1991, entra in contatto con la stazione spaziale MIR, a bordo della quale si trova Sergei (Héctor Noas), ultimo cosmonauta sovietico mai raggiunto dalla notizia della caduta dell’URSS. I due uomini cominciano a parlare e con humor e immaginazione affrontano insieme le vicende storiche che li hanno coinvolti (e sconvolti) tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. Sergio e Sergei si danno forza a vicenda nell’affrontare le loro sventure: Sergei non può essere riportato a casa dall’agenzia spaziale per mancanza di fondi, mentre Sergio, in una Cuba vicina al collasso, vede crollare davanti ai suoi occhi il sogno comunista. Quando un meteorite colpisce la stazione di Sergei, questi chiede aiuto al nuovo insolito amico per tornare a casa. Sergio si ingegna e inventa un piano per salvare Sergei, ma non sa di essere osservato da vicino dal governo cubano.

Il film Sergio e Segei è una satira politica che ricorda Goodbye, Lenin!, film di Wolfgang Becker del 2003. Ma l’obiettivo del regista cubano era principalmente quello di raccontare la storia di Sergei come la aveva vissuta lui e, proprio per questo, ha deciso di usare la commedia e l’humor per farlo, perché “aiutano ad affrontare la vita quando le cose si complicano“.

Il regista Ernesto Daranas afferma anche che il suo film racconta di un evento improbabile che unisce le vite di due uomini che hanno perso la via con la fine della Guerra Fredda. Perciò, in una contemporaneità in cui il cinema è tecnologico, basato sugli effetti speciali, a lui continua ad interessare l’uomo come soggetto.

 

In Italia è Officine UBU a portarci questa commedia promettente. Di recente, ha anche distribuito Un amore sopra le righe e Il senso della bellezza. 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>