Skam Italia, nuova serie teen drama, da oggi su TIMVision

Skam Italia, nuova serie teen drama, da oggi su TIMVision

TIMVision si è buttata di recente nella produzione di contenuti originali. Oltre a essere parte della produzione della serie L’amica geniale, ha anche presentato due serie adatte ad un pubblico giovane: Dark Polo Gang: la serie e Skam Italia. Proprio quest’ultimo progetto debutterà oggi, 26 marzo 2018, sulla piattaforma. Non è originale, ma è un remake di una serie norvegese che ha avuto un successo globale e che, nei paesi del nord-Europa, è stata più guardata de Il trono di spade. Oltre che in Italia, la serie verrà prodotta anche in Germania, Francia, Spagna e Olanda.

Cosa rende Skam così speciale? Racconta la vita di un gruppo di adolescenti mentre attraversano gli anni più difficili della loro vita. La creatrice, Julie Andem, ha voluto creare una serie che raccontasse ciò che accomuna la maggior parte degli adolescenti: lo stress che provano per il fatto di dover avere successo e la frustrazione per il fatto di non riuscirci. Così, Andem ha creato un modo per comunicare con i ragazzi, per dire loro che possono lasciarsi alle spalle quello stress e vivere al meglio delle loro possibilità. La sua idea ha funzionato, perché Skam (tradotta Shame in inglese) si è sviluppata enormemente, portando sullo schermo 4 stagioni da 10 episodi l’una in meno di due anni.

Ogni stagione si concentra su un unico personaggio. Così, proprio come nella versione originale, Skam Italia racconta, nella prima stagione, la storia di Eva (Ludovica Martino). Intorno a lei ci sono tutti gli altri personaggi che formano il gruppo di amici nella serie. Alcuni dovrebbero essere i protagonisti delle prossime tre stagioni: Eleonora, Martino e Sana (Noora, Isak e Sana nella versione originale). Il trailer della prima stagione di Skam Italia è stato rilasciato il 9 marzo 2018 e, nel giro di pochissimo tempo, ha ricevuto migliaia di visualizzazioni.

La fama della serie, però, non è dovuta ad azioni di marketing. Proprio come per l’originale, infatti, non si è fatto alcun comunicato stampa, nessuno spot, nessuna pubblicità, se non attraverso i social e il sito skamitalia.timvision.it. Sulla piattaforma, infatti, dal 23 marzo, sono state postate quotidianamente clip sui protagonisti, insieme e selfie, foto e chat. Inoltre, due dei personaggi principali avranno un loro account Instagram e le notifiche potranno essere ricevute direttamente su Whatsapp.

Skam è una serie unica nel panorama televisivo europeo e occidentale, sia per lo stile con cui è girata, in real time, cioè riprendendo scene intere in tempo reale, senza troppi tagli e senza cambio di inquadrature, sia per il fatto che i protagonisti sono interpretati da adolescenti che, fino a quel momento, erano sconosciuti, sia per le storie che vengono raccontate, molto meno edulcorate e molto più verosimili rispetto a quello che siamo abituati a vedere nei tipici teen drama. Nonostante il successo, però, la mole di lavoro si è rivelata troppo grande per permettere al progetto di avere una lunga vita. Dopo 4 stagioni, la produzione ha infatti deciso di fermarsi. Non è chiaro se sia solo una pausa momentanea o se sia una scelta definitiva, ma almeno ora avremo da vedere la versione di altri 5 Paesi europei.

Per quanto riguarda Skam Italia, dal trailer dimostra di essere praticamente identica all’originale. I personaggi, soprattutto quelli femminili, assomigliano anche fisicamente alle loro colleghe norvegesi. Le uniche due grandi differenze sono la lingua – nella versione italiana verrà utilizzato molto il “romanaccio” – e la musica. Se alcune delle canzoni, infatti, vengono riprese in modo preciso, altre, come I migliori anni di Renato Zero, sono una specifica della versione nostrana.

Se davvero Skam Italia sarà simile all’originale, sperando che gli attori siano all’altezza, allora questa serie promette di essere davvero interessante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>