Mademoiselle – l’ultimo film di Park Chan-Wook nelle sale a maggio

Mademoiselle – l’ultimo film di Park Chan-Wook nelle sale a maggio

Fresco della vittoria ai BAFTA 2018 nella categoria miglior film straniero, il thriller erotico Mademoiselle (The Handmaiden) di Park Chan-Wook arriverà a maggio nelle sale italiane distribuito da Altre Storie, in collaborazione con Film 9 Srl del Gruppo Ferrero e Bell Production. Il lungometraggio è tratto dal romanzo inglese Ladra, scritto dall’autrice gallese Sarah Waters, ed è ambientato nella Corea del 1930, durante l’invasione giapponese. Dopo la parentesi americana di Stoker, il film con protagoniste Nicole Kidman e Mia Wasikowska, il cineasta torna a raccontare la sua terra, contorta, oscura, come ci ha abituati nella celebre “trilogia della vendetta”, da Mr. Vendetta, Oldboy a Lady Vendetta. Sempre di storie estreme e fuori dal comune si tratta, nonostante, a differenza delle sue precedenti opere, il nastro sia rivolto al passato, quando il Sol Levante stava entrando nelle vite dei cittadini coreani. Qui si accede invece nelle mura di una casa borghese, seguendo un’elaborata truffa sentimentale e una storia di estrema passione, con lampi di erotismo e stravolgimenti narrativi che ricordano i suoi capolavori ormai consolidati nella storia del cinema.

Sookee viene infatti presa come cameriera da una ricca giapponese dell’epoca, Hideko, che possiede una grande residenza di campagna isolata da tutti, con l’unica eccezione dello zio Kouzuki, con un carattere estremamente severo e crudele. Ma la cameriera non è quella che sembra in realtà. La ragazza è lì per una ragione molto semplice, essendo una ladra professionista assoldata da un truffatore che si nasconde sotto una falsa identità, quella di un conte giapponese. Lo scopo è di trovare le debolezze di Hideko, aiutando l’uomo a sedurre l’ereditiera convincendola ad abbandonare tutto per lui, per poi ottenere tutta la sua ricchezza e segregarla infine in un ospedale psichiatrico. Ma come ogni piano, le complicazioni più inaspettate sono dietro l’angolo. Cesare Fragnelli, l’amministratore di Altre Storie, si dice convinto delle potenzialità di Mademoiselle, un film che riporta appieno il tratto distintivo del regista Park Chan-Wook:

“Un’intuizione dell’amico Giorgio Ferrero che a Cannes mi ha chiesto di acquisire con il suo gruppo la pellicola quando il film era a metà della sua prima proiezione in anteprima. Siamo felicissimi dell’importantissimo premio e certi che il pubblico italiano saprà rispondere a un film magnetico come Mademoiselle. La qualità vince sempre e la pellicola di Park Chan-Wook rientra perfettamente nel cantiere visivo ‘altre storie’ che ci caratterizza sia nella produzione, sia nella distribuzione”.

Per Vanessa e Giorgio Ferrero, responsabili di Film 9 Srl, l’ultima fatica dell’autore coreano riuscirà a coinvolgere appieno lo spettatore italiano come è accaduto, del resto, con i suoi precedenti lavori come Old Boy, che negli ultimi anni ha avuto una trasposizione americana a opera di Spike Lee:

“Siamo molto fieri di questo film dal forte impatto emotivo, diretto da uno straordinario regista, che, siamo certi, conquisterà il pubblico italiano. Come per Sognare e Vivere di Natalie Portman anche questa volta speriamo di contribuire alla diffusione sul mercato italiano di un cinema ricercato e di altissima qualità ”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*