Il regista F. Gary Gray contro gli alieni di Men in Black – pronto lo spinoff targato Sony e Amblin

Il regista F. Gary Gray contro gli alieni di Men in Black – pronto lo spinoff targato Sony e Amblin

L’autore F. Gary Gray è pronto a tornare in carreggiata. Dopo Fast and Furious 8, sarà Men in Black il suo prossimo lungometraggio come regista, rilanciando la saga prodotta da Sony Pictures e Amblin Entertainment che si è arenata dopo il terzo capitolo. L’azienda sta infatti trattando con il cineasta per riprendere in mano il franchise, sostenuta dagli ottimi risultati avuti con il reboot di Jumanji – Benvenuti nella giungla. Quale scelta migliore, se non quella di un regista che è in questo momento sulla cresta dell’onda, soprattutto dopo gli ultimi successi cinematografici. L’ultimo episodio dedicato alla saga che mischia azione e motori con protagonisti Vin Diesel e Dwayne Johnson ha guadagnato 1 miliardo e 200 milioni di dollari in tutto il mondo con un budget di 250 milioni, entrando al 12° posto tra i film con il maggiore incasso ottenuto al cinema. Ma il dato ancor più interessante è stato il consenso ricevuto per Straight Outta Compton, il racconto sulle origini dell’hip hop nella West Coast, con al centro la carriera degli esponenti di spicco di quel genere musicale Eazy-E, Dr. Dre, e Ice Cube. Il lungometraggio ha ottenuto dopo l’uscita nelle sale 200 milioni di dollari, a fronte di un costo iniziale di 28 milioni, spingendo Universal a ingaggiarlo per portare avanti la storia di Fast and Furious.

Visti i recenti risultati, Sony e Amblin non possono fare a meno di pensare a un rilancio di Men in Black, privato dei suoi personaggi principali comparsi per l’ultima volta nel 2012: l’agente K, interpretato da Tommy Lee Jones, e l’agente J, dal volto di Will Smith. Il primo, come scritto dalla rivista Deadline, aveva come formazione gli attori Channing Tatum e Jonah Hill, la coppia già vista in 21 Jump Street, sempre di Sony. Tuttavia questo film sembra essere in stallo, se non bloccato all’idea originaria, e non riguarda ciò che l’azienda ha richiesto a F. Gary Gray, il quale dovrebbe riprendere il punto cardine del racconto, che vede un’agenzia segreta proteggere il Pianeta Terra dalla presenza extraterrestre, come pienamente mostrato dai fumetti di Lowell Cunningham e Sandy Carruthers. La sceneggiatura di Men in Black verrà affidata agli autori di Iron Man e Transformers – L’ultimo cavaliere Art Marcum e Matt Holloway, mentre la data d’uscita del film è stata fissata per il 14 giugno 2019.

 

Fonte: Deadline

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*