Nuovi rumor sul Leader Supremo Snoke in Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Nuovi rumor sul Leader Supremo Snoke in Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Il testo seguente potrebbe contenere spoiler sul nuovo capitolo di Star Wars: Gli Ultimi Jedi.

Attualmente sappiamo molto poco sul Leader Supremo Snoke, il nuovo villain introdotto da J.J. Abrams in Star Wars: Il risveglio della Forza. Quello che ci è stato mostrato finora è assai criptico e lascia spazio a molte interpretazioni. Se infatti le poche sequenze che lo riguardano nel settimo capitolo di Guerre Stellari ci comunicano l’idea di una creatura dotata di poteri e dimensioni sovrumani, questa “grandezza” potrebbe anche essere frutto di una semplice proiezione olografica. Per quanto ne sappiamo, Snoke potrebbe in realtà essere piccolo quanto Yoda ma altrettanto letale. Molti lo hanno addirittura collegato a Darth Plagueis, una teoria elettrizzante ma che purtroppo, in mancanza di solide basi, lascia il tempo che trova. Gli ultimi rumor però, diffusi dal sito specializzato MakingStarWars.com, potrebbero aiutarci a capire qualcosa di più su Snoke, fornendoci anche qualche indizio su ciò che vedremo nel prossimo capitolo di Guerre Stellari, Star Wars: Gli ultimi Jedi, diretto da Rian Johnson e in uscita in Italia il 15 dicembre 2017.

Stando a queste ultime indiscrezioni, Snoke non sarebbe infatti solo, bensì protetto costantemente da una squadra di ben otto Guardie Pretoriane d’Élite, ognuna delle quali sarebbe dotata di abilità e poteri unici. Il sito svela anche che proprio queste gruppo di combattenti scelti sarebbe al centro di un importante scontro proprio in Star Wars: Gli ultimi Jedi. In attesa di nuovi dettagli, magari ufficiali, possiamo ammirare alcune immagini realizzate direttamente da MakingStarWars.com per illustrare le Guardie Pretoriane d’Élite, somiglianti per molti aspetti alle guardie reali dell’imperatore Sidious. Sarà molto interessante scoprire se queste indiscrezioni troveranno riscontro o meno, nel frattempo nulla ci vieta di volare con l’immaginazione.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*