Tra le esplosioni di Transformers – l’ultimo cavaliere

Tra le esplosioni di Transformers – l’ultimo cavaliere

Sebbene esistano parametri comuni per guardare e giudicare i grandi blockbuster di Hollywood la realtà è che, anche in quella categoria, possiamo fare distinzioni fondamentali, e capire che all’interno di sono filoni che possono anche essere molto differenti. Non è solo questione del livello della scrittura, o della visionarietà di un certo regista, occorre concentrarsi su un dato più tecnico: la presenza o meno di effetti visivi o di effetti pratici, analogici. Vale anche per i film di Michael Bay.

Transformers – L’ultimo cavaliere è il nuovo episodio della saga dedicata ai celebri personaggi anni ’80 e uscirà a fine giugno. Nell’ultimo trailer abbiamo avuto modo di assistere a frammenti di scene di battaglia di illimitata spettacolarità, e magari viene da pensare che tutto quello che vediamo sia un prodigio di tecnologia digitale. Laura Haddock, una delle star del film, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul “metodo Bay”:

I set di Michael sono reali, potreste pensare che qualcosa come il 90% di questo film sia girato col green screen, e non è davvero così. Lui ama le esplosioni. Le ama moltissimo, quindi se può usarle in sicurezza lo farà. Spesso ti ritrovi a correre lungo quello che pare essere un autentico… campo di battaglia. Qualcosa che in un certo senso ti fa scattare l’adrenalina. Stai veramente facendo esperienza di cosa vuol dire avere qualcosa che esplode alle tue spalle. E tu stai solo correndo, scappando per salvarti la vita.

Certo giocare con gli esplosivi è pericoloso, ma una volta garantita la sicurezza di tutti il fatto di usare effetti pratici girando il più possibile dal vivo ha un impatto sano sulle logiche produttive di un film, e tiene tutto più ancorato alla realtà. Non che ci aspettiamo che il nuovo Transformers sia un film realistico, ma un po’ di sana disciplina dettata dalle leggi della chimica e della fisica è sempre gradita, specie in questi kolossal che dispongono di moltissime risorse.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*