Independent Spirit Awards 2019 – le nomination

Independent Spirit Awards 2019 – le nomination

Le candidature per gli Independent Spirit Awards sono state rese note al pubblico. I premi, assegnati dal Film Independent, da tempo cercano di mettere in primo piano quelli che sono le produzioni originali provenienti non tanto dalla grossa distribuzione americana, quanto da quelle piccole, ma non meno importanti, opere cinematografiche americane e internazionali. A giocarsi il miglior film saranno Eighth Grade di Bo Burnham, First Reformed, di Paul Schrader, If Beale Street Could Talk di Barry Jenkins, Leave No Trace (Senza lasciare traccia), di Debra Granik e You Were Never Really Here (A beautiful day) di Lynne Ramsay.

In questa competizione verrà assegnato il Robert Altman Award, il premio dedicato alla miglior team che va dalla regia al cast, al film di Luca Guadagnino Suspiria, mentre sarà Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher a contendersi la statuetta per il miglior film straniero.

Qui sotto tutte le candidature degli Independent Spirit Awards 2019

lazzaro felice, movie tellers, cento anni, framed

Miglior film

-Eighth Grade, di Bo Burnham
-First Reformed, di Paul Schrader
-If Beale Street Could Talk, di Barry Jenkins
-Leave No Trace (Senza lasciare traccia), di Debra Granik
-You Were Never Really Here (A beautiful day), di Lynne Ramsay

Miglior film esordiente

-Hereditary, di Ari Aster
-Sorry to Bother You, di Boots Riley
-The Tale, di Jennifer Fox
-We the Animals, di Jeremiah Zagar
-Wildlife, di Paul Dano

John Cassavetes Award (per il miglior film con un budget minimo di 500 mila dollari)

-A Bread Factory, di Patrick Wang
-En el Séptimo Día, di Jim McKay
-Never Goin’ Back, di Augustine Frizzle
– Sócrates, di Alex Moratto
– Thunder Road, di Jim Cummings

Miglior regia

-Debra Granik, per Leave No Trace
-Barry Jenkins, per If Beale Street Could Talk
-Tamara Jenkins, per Private Life
-Lynne Ramsay, per You Were Never Really Here
-Paul Schrader, per First Reformed

Miglior sceneggiatura

-Richard Glatzer, Rebecca Lenkiewicz & Wash Westmoreland per Colette
-Nicole Holofcener e Jeff Whitty per Can You Ever Forgive Me?
-Tamara Jenkins, perPrivate Life
-Boots Riley per Sorry to Bother You
-Paul Schrader per First Reformed

Miglior sceneggiatura esordiente

-Bo Burnham per Eighth Grade
-Christina Choe per Nancy
-Cory Finley per Thoroughbreds
-Jennifer Fox perThe Tale
-Quinn Shephard , Laurie Shephard per Blame

Miglior fotografia

-Ashley Connor, per Madeline’s Madeline
-Diego Garcia, per Wildlife
-Benjamin Loeb per Mandy
-Sayombhu Mukdeeprom per Suspiria
-Zak Mulligan per We the Animals

Miglior montaggio

-Joe Bini per You Were Never Really Here
-Keiko Deguchi, Brian A. Kates, Jeremiah Zagar per We the Animals
-Luke Dunkley, Nick Fenton, Chris Gill, Julian Hart per American Animals
-Anne Fabini, Alex Hall, Gary Levy per The Tale
-Nick Houy per Mid90s

Miglior attrice protagonista

-Glenn Close, The Wife
-Toni Collette, Hereditary
-Elsie Fisher, Eighth Grade
-Regina Hall, Support the Girls
-Helena Howard, Madeline’s Madeline
-Carey Mulligan, Wildlife

Miglior attore protagonista

-John Cho, Searching
-Daveed Diggs, Blindspotting
-Ethan Hawke, First Reformed
-Christian Malheiros, Sócrates
-Joaquin Phoenix, You Were Never Really Here

Miglior attrice non protagonista

-Kayli Carter, Private Life
-Tyne Daly, A Bread Factory
-Regina King, If Beale Street Could Talk
-Thomasin Harcourt McKenzie, Leave No Trace
-J. Smith-Cameron, Nancy

Miglior attore non protagonista

-Raúl Castillo, We the Animals
-Adam Driver, BLACKkKLANSMAN
-Richard E. Grant, Can You Ever Forgive Me?
-Josh Hamilton, Eighth Grade
-John David Washington, Monsters and Men

Robert Altman Award (al miglior regista, direttore del casting e al miglior cast)

-Suspiria di Luca Guadagnino
Direttore del casting : Avy Kaufman, Stella Savino
Cast: Malgosia Bela, Ingrid Caven, Lutz Ebersdorf, Elena Fokina, Mia Goth, Jessica Harper, Dakota Johnson, Gala Moody, Chloë Grace Moretz, Renée Soutendijk, Tilda Swinton, Sylvie Testud, Angela Winkler

Miglior documentario

-Hale County This Morning, di RaMell Ross
-Minding the Gap,di Bing Liu
-Of Fathers and Sons, di Talal Derki
-On Her Shoulders, di Alexandria Bombach
-Shirkers, di Sandi Tan
-Won’t You Be My Neighbor?, di Morgan Neville

Miglior film straniero

-Burning, di Lee Chang-Dong
-The Favourite, di Yorgos Lanthimos
-Lazzaro felice, di Alice Rohrwacher
-Roma di Alfonso Cuarón
-Un affare di famiglia, di Kore-eda Hirokazu

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>