James Mangold alla regia del film su Patty Hearst, Elle Fanning in trattative

James Mangold, patty hearst, elle fanning

James Mangold è ricercato. Non in senso negativo, sia chiaro. Dopo il successo di Logan, che ha ottenuto 616 milioni di dollari al box office e che la Fox sta spingendo anche in vista dei prossimi Academy Awards visto il consenso sia del pubblico e della critica, il regista ha davanti a sé prospettive rosee per quanto riguarda i prossimi progetti cinematografici. Molti lo ritenevano alla guida di una trasposizione del romanzo di Don Winslow The Force; altri invece consideravano che il suo prossimo lavoro fosse un adattamento di un classico libro per ragazzi Crenshaw. Secondo la rivista Variety, sarà Patty Hearst il prossimo lungometraggio dell’autore americano distribuito da 20th Century Fox.

Il film, nonostante il titolo, è ispirato al testo American Heiress di Jeffrey Toobin, il quale racconta il drammatico rapimento della celebre ereditiera e la detenzione per due anni da parte dell’Esercito di Liberazione Simbionese negli anni ‘70. Il fatto tuttavia sorprendente è che durante quei momenti di prigionia la ragazza instaurò un rapporto politico con loro, condividendo le loro idee rivoluzionarie e diventando così, da vittima a carnefice. Celebre infatti quel filmato dove la donna partecipa assieme a loro a una rapina in banca, provocando scompiglio nell’opinione pubblica e divenendo uno dei casi più surreali pubblicati sulla stampa nazionale.

James Mangold, patty hearst, elle fanning

Oltre a Mangold, a scrivere la sceneggiatura sarà Larry KaraszewskiScott Alexander, i quali hanno redatto storie di film quali Man on the moon di Milos Forman e Big Eyes di Tim Burton. In trattativa per il ruolo principale di Patty Hearst l’attrice Elle Fanning, vista sul grande schermo in altre contorte rappresentazioni come The Neon Demon di Nicolas WindingRefn, L’Inganno di Sofia Coppola e How to Talk to Girlsat Parties di John Cameron Mitchell. Tra gli altri lungometraggi in uscita l’anno prossimo,Sidney Hall di Shawn Christensen e Mary Shelley di Haifaa Al-Mansour.

Fonte: Variety

Riccardo Lo Re

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>