La commovente serie tv di Dan Fogelman, premiata con due Emmy Awards, ha creato un solido e appassionato fandom grazie alla qualità del suo storytelling e alle ottime performance degli attori. Punti di forza che si confermano in questa nuova stagione densa di drammi e misteri.

Preparate i fazzoletti perché la famiglia Pearson, con la quale abbiamo riso e pianto nel corso dell’intera prima stagione, è finalmente tornata. E le storie che ci racconterà sono ancora più cupe, le verità che ci svelerà ancora più scioccanti, le decisioni che prenderà ancora più difficili e traumatiche. Se pensavate che la prima stagione fosse intensa, allora non avete ancora visto niente. Gli sceneggiatori hanno alzato la posta in gioco per tutti i personaggi, ponendoli di fronte a scelte davvero ardue, quasi shakespeariane.

È il realismo la qualità vincente di questo show che ci proietta in una quotidianità familiare dura, tosta e con la quale tutti possiamo, in qualche modo, instaurare una relazione. Tra problemi di alcol, complessità di adozione e senso di inadeguatezza nei confronti dell’ambiente circostante, la morale che meglio riassume il telefilm è quella riassunta nella tagline ufficiale “Questi siamo noi”. E, in fondo, questi siamo anche noi, vale a dire noi spettatori, pronti a riconoscerci senza esitazione nelle debolezze e nelle fragilità di questa famiglia del piccolo schermo ma dal grande cuore.

this is us 2, mandy moore, milo ventimiglia, dan fogelman, recensioneEbbene, a cosa assisteremo nel corso di questa attesa seconda stagione? La prima ci ha lasciato col fiato sospeso facendoci assistere alla violenta lite tra Jack (Milo Ventimiglia) e Rebecca (Mandy Moore), e la seconda parte proprio dal giorno dopo la lite. Spazio poi a tanti flashback che ci mostreranno le storie delle tre generazioni che formano il Grande Trio – Randall (Sterling K. Brown), Kate (Chrissy Metz) e Kevin (Justin Harley) – abilmente intrecciate alla narrazione presente. Nella prima puntata, i tre fratelli di casa Pearson si apprestano a festeggiare il 37esimo compleanno. Gli eventi si collocano circa due mesi dopo la scelta di Randall e Beth (Susan Kelechi Watson) di adottare un bambino. Nel frattempo Kate si dedica alla propria carriera di cantante e Kevin lavora al suo film cercando al tempo stesso di ricucire i rapporti con l’ex moglie. Ciò che i fan muoiono dalla voglia di sapere è come è morto Jack, e questo quesito verrà sciolto già nei primi episodi.

Vedremo chiaramente com’era la famiglia Pearson prima della sua scomparsa e come questa prematura dipartita abbia influenzato la coesione dell’intero nucleo familiare. Come se non bastasse, la stagione vedrà anche un cameo di lusso, quello di Sylvester Stallone nel ruolo di se stesso. Il realismo che caratterizza i personaggi e le situazioni di questa serie hanno già conquistato il cuore degli spettatori di mezzo mondo, come si può evincere dalla ridda di teorie e speculazioni che i fan hanno elaborato online riguardo alla morte di Jack. La seconda stagione ha altri misteri da dare in pasto alla loro curiosità: c’è dunque da aspettarsi che, ancora una volta, l’esperienza offerta dallo show si estenderà ben oltre la dimensione televisiva per coinvolgere la vasta community online di seguaci di This Is Us. Perciò, stay tuned.

3

Okay

Average User Rating
5
1 vote
Rate
Submit
Your Rating
0