Il grande spirito di Sergio Rubini in concorso al BiFest 2019

Il grande spirito di Sergio Rubini in concorso al BiFest 2019

Un altro grande festival sta per scaldare i motori. Il BiFest fa conto tondo quest’anno, con i suoi 10 anni di attività, e tra i vari lungometraggi in concorso durante questa rassegna c’è il nuovo film di Sergio Rubini, che, dopo Dobbiamo parlare, torna al cinema con Il grande spirito. Oltre al ruolo di autore, Rubini condivide la scena insieme ad altri attori di livello come Rocco Papaleo, Ivana Lotito e Bianca Guaccero. Tutto parte dalla periferia di Taranto, al centro di una rapina in grande stile. I colpi si fanno spesso in coppia, ma uno dei tre complici, un cinquantenne non messo molto bene di nome Tonino (Sergio Rubini), compie un gesto sleale nei loro confronti, rubando l’intera refurtiva. In verità il motivo che lo ha spinto verso questa scelta è di dimostrare a tutti di chi si tratta, uno che ha alle spalle un passato criminale di tutto rispetto, fino all’unico errore della sua vita che l’ha segnato sin dal suo soprannome, Barboncino.

Tonino corre, ovviamente con alle calcagna gli stessi “colleghi di lavoro” che rivogliono la loro fetta, ma ad un certo punto comincia a passare per i tetti fino a raggiungere la terrazza più elevata che pone fine ad ogni possibilità di scappare. Lì trova uno strano individuo (Rocco Papaleo), una figura a dir poco stravagante, perché pensa di essere discendente di una tribù dei Sioux. Cervo Nero, così vuole essere chiamato, è però convinto che il Grande Spirito aveva predetto l’arrivo dell’Uomo del destino. Non avendo alternative, Tonino decide di mettersi insieme a questo indiano pugliese che rappresenta l’unica speranza per poter uscire da quel quartiere con qualche livido o, peggio ancora, senza le manette ai polsi.

Il film, distribuito da 01 Distribution, uscirà nelle sale il 9 maggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>