Tre nuove serie televisive italiane in sviluppo su Netflix

Tre nuove serie televisive italiane in sviluppo su Netflix

Netflix continua il suo lungo processo di creazione di contenuti locali, una strada che anche la concorreste ha cominciato a intraprendere in questi mesi. In Italia, Netflix ha messo il proprio zampino distribuendo film (si pensi a Sulla mia pelle, premiato ai David, Rimetti a noi i nostri debiti, e al prossimo lungometraggio in uscita, Lo Spietato di Renato De Maria con Riccardo Scamarcio) e serie televisive, da Suburra, la cui seconda stagione è appena sbarcata sul catalogo, a Baby, il teen drama con protagoniste Benedetta Porcaroli e Alice Pagani che ha ricevuto un ottimo riscontro di pubblico arrivando a toccare 10 milioni di utenti globali. E non si è ancora parlato di Luna Nera, che si concentra su alcune donne che vengono accusate di essere delle streghe, e del sodalizio con Rainbow per la serie in live-action sulle Winx.

Ad aggiungersi a queste produzioni ci sono altre tre serie televisive. la prima si basa su un libro che molti lettori conoscono, Tre metri sopra il cielo. Prodotta da Cattleya, la serie viene definita come una nuova e moderna rivisitazione di una classica storia italiana basata sul romanzo di Federico Moccia. Il racconto si focalizzerà sulle vicende di Sally e Ale. Partendo da due realtà gli antipodi, le loro vite in seguito s’intrecceranno sullo sfondo di gare motociclistiche lungo la Costa Adriatica.

La seconda ha il titolo di Curon, prodotta da Indiana Production e ideata dagli autori Giovanni Galassi, Ivano Fachin e Tommaso Matano. Scritta da Ezio Abbate (Suburra), questa rappresenta una serie di genere fondata da alcuni elementi soprannaturali, raccontando la storia di una madre che decide di tornare nel misterioso villaggio dove ha vissuto durante l’infanzia nel Nord Italia. Lo fa con i suoi figli adolescenti, ma scoprirà che si puo scappare dal proprio passato, ma non da se stessi.

L’ultima ha invece come fonte uno dei libri candidati al Premio Strega, Fedeltà di Marco Missiroli. La serie, di genere drammatico, sarà ambientata tra Milano e Rimini, e proverà a entrare nei meccanismi di una giovane coppia che si trova a dover affrontare le conseguenze di un presunto tradimento.

“L’Italia è culla di grandi narratori e talenti straordinari e il nostro obiettivo è quello di trovare quelle voci uniche e locali che possano appassionare il nostro pubblico mondiale- ha dichiarato Kelly Luegenbiehl, Vice President, Original Series per Europa ed Africa di Netflix – Questa nuova serie di progetti, diversi l’uno dall’altro e girati in tutta Italia, testimonia il nostro profondo impegno nei confronti della comunità creativa italiana e della visione creativa dei partner con cui collaboriamo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>