Silicon Valley – la valle del boom dal 12 febbraio su National Geographic

Silicon Valley – la valle del boom dal 12 febbraio su National Geographic

Prima di Facebook, Google e YouTube, c’erano loro, e a raccontarlo sarà Silicon Valley – la valle del boom, la serie tv che andrà in onda il 12 febbraio su National Geographic. Prodotta da Arianna Huffington e creata da Matthew Carnahan (House of Lies), la storia per 6 episodi descriverà la rivoluzione tecnologica partita agli inizi degli anni ’90 fino al “piccolo” intoppo avvenuto nella cosiddetta bolla delle dot-com. La serie cercherà di mettere insieme uno sguardo visionario di alcune aziende che compresero la direzione che la società stava prendendo, contrapposto invece a una mentalità che non aveva visto le potenzialità del web.

Netscape, ad esempio, fu il primo browser a entrare in commercio, così come theglobe.com rappresentò il social network che aprì le porte ai colossi come Facebook. La stessa piattaforma YouTube non arrivò per prima, perché a precederla (anche se con un inganno milionario) ci fu un altro servizio, di nome Pixelon. Questo per far capire che a volte, nonostante le idee innovative, bisogna trovarsi nel posto giusto al momento giusto.

La particolarità di Silicon Valley – la valle del boom è di basare la sua essenza sulle testimonianze di esperti e sui testimoni dell’epoca, oltre a dare voce a chi segnò la storia delle 3 aziende – come James Barksdale, presidente e CEO di Netscape; Stephan Paternot e Todd Krizelman fondatori di theglobe.com. Tutto questo senza rinunciare alla fiction, grazie ad attori come Bradley Whitford nel ruolo di James Barksdale, Steve Zahn in quello di Michael Fenne, che fondò sull’inganno la Pixelon truffando gli investitori per centinaia di migliaia di dollari, e Lamorne Morris nella parte di un broker.

Silicon Valley – la valle del boom andrà in onda su National Geographic (Sky, 403) dal 12 febbraio il martedì alle 22.00

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>