L’amica geniale – Alice Rohrwacher dirigerà due episodi della seconda stagione

L’amica geniale – Alice Rohrwacher dirigerà due episodi della seconda stagione

Manca davvero poco all’inizio delle riprese della seconda stagione de L’amica geniale, che riprenderà la storia di Lila ed Elena basandosi sul secondo racconto di Elena Ferrante, dal titolo Storia del nuovo cognome. Il successo della prima ha senza dubbio portato HBO e Rai a puntare molto su questa serie, visti i riscontri positivi non solo per quanto riguarda la critica, ma anche dal pubblico italiano e americano, che ha davvero sostenuto L’amica geniale dal primo all’ultimo episodio. A marzo comincerà la produzione del secondo dei quattro capitoli in programma, ma Variety annuncia un’importante novità. Mentre nella prima stagione il regista Saverio Costanzo si è occupato di dirigere tutte le puntate, questa volta l’autore condividerà il set con una collega davvero unica.

Si tratta di Alice Rohrwacher, regista più che mai affermata e che negli ultimi anni ha raccolto un ampio consenso al festival di Cannes grazie ai suoi ultimi film passati in rassegna. Le meraviglie vinse nel 2014 il Gran premio della giuria, mentre il suo ultimo lavoro, Lazzaro Felice, è riuscito ad aggiudicarsi il Prix du scenario, assegnato alla migliore sceneggiatura. Dal cinema (sempre se non arrivano delle smentite da Wildside e dalla stessa autrice), Alice seguirà in questa produzione la sorella Alba, che ne L’amica geniale era la voce fuoricampo di Elena Greco per tutti gli episodi.

Storia del nuovo cognome proseguirà le vicende di Elena e Raffaella, nel pieno degli anni ’60. La prima stagione parte con Elena Greco in età avanzata, che decide di raccontare la storia dell’amicizia tra lei e Lila. Ambientato in un rione di Napoli pericoloso ma allo stesso tempo suggestivo, L’amica geniale ripercorre la loro vita e la loro crescita personale, che ad un certo punto si dividerà a causa delle divergenze familiari di una delle due protagoniste.

Fonte Elle

Fonte: Variety

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>