Diabolik sono io – al cinema l’11, 12, 13 marzo il docu-film di Giancarlo Soldi

Diabolik sono io – al cinema l’11, 12, 13 marzo il docu-film di Giancarlo Soldi

Chi si cela dietro a una delle maschere più famose del fumetto italiano? Difficile dare una risposta certa sull’identità di Diabolik, il personaggio nato dalle menti di Angela e Luciana Giussani. In attesa però di assistere al film dei Manetti Bros prodotto da Rai Cinema, ecco che Giancarlo Soldi torna al cinema con Diabolik sono io, un docu-film che cerca di mettere insieme i pezzi provando a dare un identikit il più possibile completo sul personaggio. Soldi, dopo il documentario incentrato sulla figura di Tiziano Sclavi, dal titolo Nessuno siamo perfetti, il regista torna nel mondo dei fumetti raccontando un altro personaggio iconico. Dal Re della paura (Dylan Dog) si passa infatti al Re del terrore a al suo universo narrativo sconfinato.  Questo è stato possibile grazie anche ai materiali messi a disposizione dalla casa editrice Astorina, che dal 1962 cura nei minimi dettagli le edizioni che si sono susseguite negli anni. 

Oltre a tracciare un percorso lineare sul ladro di gioielli, Diabolik sono io proverà a indagare un caso ancora oggi irrisolto e legato alla figura di Angelo Zarcone, il disegnatore del primo numero che, inspiegabilmente, scompare senza lasciare traccia. Si sa poco di lui. Soprannominato “il tedesco” per via del suo colorito e i suoi capelli biondi, non appena ha depositato le tavole de Il Re del Terrore, l’uomo svanisce come il suo personaggio dopo uno dei suoi colpi. Angela e Luciana, in occasione del ventennale della pubblicazione di Diabolik, hanno cercato più volte di trovarlo, assoldando, senza successo, persino investigatore Tom Ponzi, considerato all’epoca il più valido della sua categoria. Nulla. Allora la domanda sorge spontanea: e se Zarcone fosse realmente Diabolik?

Diabolik sono io offrirà inoltre al pubblico un’intervista inedita alle sorelle Giussani, riemersa dalle teche rai e che integreranno dei filmati in Super 8 realizzati dalle stesse autrici nei loro viaggi in giro per il mondo. A chiudere la ricca portata d’immagini, saranno presenti le testimonianze non solo degli esperti del settore come Milo Manara, Mario Gomboli, Alfredo Castelli, Tito Faraci, Gianni Bono, Giuseppe Palumbo, ma anche di autori del noir come Carlo Lucarelli e Andrea Carlo Cappi, degli stessi Manetti bros. (al lavoro sulla nuova trasposizione cinematografica) e del costumista Massimo Cantini Parrini.  Ultima, ma non per importanza, è la partecipazione straordinaria di Stefania Casini (Suspiria, Novecento) nel ruolo dell’avvocato Bianca Rosselli.

Diabolik sono io, scritto da Mario Tomboli e da Giancarlo Soldi e prodotto da Anthos Produzioni con Rai Cinema in collaborazione con Astorina, sarà al cinema l’11, 12, 13 marzo distribuito da Nexo Digital.

Il poster

Il teaser

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>