Roma di Alfonso Cuaron distribuito dalla Cineteca di Bologna dal 3 al 5 dicembre

Roma di Alfonso Cuaron distribuito dalla Cineteca di Bologna dal 3 al 5 dicembre

Si aspettava solo l’ufficialità, anche se era ancora ignoto il nome del distributore del film Leone d’Oro a Venezia 75. Era dato praticamente per certo, al di là dello scontro con le sale e della legge sul cinema che dovrebbe (teoricamente) tutelare gli esercenti in crisi, l’uscita di Roma di Alfonso Cuaron. Lo hanno assicurato tutti, dal direttore Alberto Barbera agli stessi giurati della Mostra. Quello che era un’ipotesi sulla carta rassicurante si trasforma finalmente in realtà grazie al supporto di una delle più influenti cineteche europee. A portarsi sulle spalle questo enorme macigno (non è una metafora, se si sono letti i commenti e i comunicati delle associazioni di categoria) è la Cineteca di Bologna, che rilascerà Roma nelle sale dal 3 al 5 dicembre, 10 giorni prima del debutto sul catalogo di Netflix.

Il racconto si concentra su un arco preciso della storia messicana. Gli anni ’70 sono il periodo di grande rivolta sociale, e nelle strade di Città del Messico migliaia di persone si precipitano per esprimere il loro dissenso. Attorno a questo clima politico una piccola famiglia borghese cerca di perseverare la propria unità, nonostante gli scossoni che li mettono in costante difficoltà sia dall’esterno, che dall’interno. Il nucleo è composto da Cleo, che lavora insieme a Adela come domestica, e da Sofia, che deve fare i conti con la crisi familiare cercando di proteggere i figli dalla cruda verità. Roma, girato in bianco e nero, è un film personale del regista che cerca di mettere in luce un periodo di grande instabilità in Messico, attraverso gli occhi di persone fragili ma che, unite, possono affrontare ogni genere di problema.

Il trailer

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>