Benedict Cumberbatch sull’esperienza di prestare la voce a Il Grinch

il grinch, benedict cumberbatch, smaug

Benedict Cumberbatch prima di The Grinch non aveva mai partecipato ad un film di animazione. In una recente intervista con i colleghi di Entertainment Weekly, l’attore ha paragonato il suo scontroso personaggio verde a quello di Smaug, il drago dei film de Lo Hobbit di Peter Jackson: “Questo personaggio, un po’ come Smaug, vive in una montagna ed è piuttosto arrabbiato e isolato e solo”, ha riferito Cumberbatch, aggiungendo che stare da solo nella cabina di registrazione senza i suoi colleghi e membri del cast come Angela Lansbury o Kenan Thompson lo ha aiutato a cercare in se stesso un aspetto come quello della solitudine.

All’attore britannico è stato anche chiesto come il doppiaggio di un film d’animazione possa essere paragonato al lavoro vocale in motion capture, che lo stesso ha compiuto per Peter Jackson in La Desolazione Di Smaug: “Devi creare molta energia, perché tutto poi viene filtrato da un microfono. Che tu sia trascinato su una slitta attorno a una montagna o scagliato da una catapulta o stia parlando a un cane, tutti questi livelli emotivi devono poi affrontare la prova microfono ed arrivare al pubblico”, ha spiegato Cumberbatch. “La tua voce deve essere supportata dall’azione che la motiva rendendola realistica. Ma devi stare sempre davanti ad un microfono, mentre con la motion capture puoi muoverti perché di solito indossi un auricolare. L’inerzia va fronteggiata con energia ed emozioni da trasmettere attraverso le tue corde vocali e la tua immaginazione.” Il Grinch sarà dal 29 novembre al cinema.

il grinch, benedict cumberbatch, smaug

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*