Downton Abbey, in arrivo il film

downton abbey, julian fellowes, crawley, michelle dockery, joanne froggatt, film

Non è mai stato davvero un pettegolezzo. Julian Fellowes, il creatore del fortunatissimo Downton Abbey sapeva da un pezzo di voler ampliare il parco giochi aristocratico da lui immaginato nella serie andata in onda per 6 stagioni dal 2010 al 2016 sulla rete britannica ITV, in un film che tornasse a occuparsi della famiglia Crawley, e lo sapeva almeno dal 2012. All’epoca s’era fissato con un prequel inteso a raccontare la storia d’amore di Robert Crawley e Cora. Una volta conclusa la serie con lo special natalizio in cui tutti vissero felici e contenti (soprattutto la povera Lady Edith), il tarlo creativo di un lungometraggio non ha più abbandonato lo sceneggiatore. Dal 13 luglio ogni voce e speculazione sul film di Downton Abbey ha cessato di esistere ed è diventata realtà. Transito obbligato della conferma, i social media, a cominciare dalla pagina Facebook ufficiale in cui si legge: “We Cordially Invite You To Return To Downton Abbey – Only In Cinemas”. Sul proprio profilo Instagram, l’attrice Michelle Dockery (Lady Mary) ha invece postato una vecchia foto “in costume” di lei e della collega Laura Carmichael e ha scritto: fine del segreto, a breve inizieranno le riprese del film di Downton Abbey.

Sino allo scorso anno, quando fu fatto circolare un annuncio ufficiale del progetto, il cast della serie ancora brancolava nel buio. Tranne Maggie Smith, l’immarcescibile Contessa madre, in ossequio dell’età della quale è plausibile ritenere che Julian Fellowes (l’attrice lo chiama “il Lord”) l’abbia aggiornata in merito al suo squisito personaggio. Ed è altrettanto plausibile credere, stando alle ironiche battutine dell’attrice, che la Contessa madre sarà ancora viva e vegeta nel film. In realtà tanto tempo per avviare la lavorazione si deve a due ragioni: lo script di Fellowes, che si desiderava perfetto, e la possibilità di riunire l’intero cast, piano di sopra/piano di sotto di Downton, in considerazione dei numerosi impegni che hanno travolto le carriere professionali degli attori. La Dockery è infatti lanciatissima tra masterclass a Cannes e serie tutte per lei, da Godless a Good Behavior, cinema compreso (L’Altra Metà della Storia). Stessa storia per Joanne Froggatt, l’unica del cast a essersi impossessata di un Golden Globe per il ruolo della cameriera Anna Bates, e piuttosto richiesta tra cinema (a fine agosto la vedremo in Mary Shelley – Un amore immortale) e televisione (Dark Angel, Liar: L’Amore Bugiardo). Il suo annuncio via Twitter svetta tra i più ganzi: “Delighted To Announce We’re Getting The Band Back Together”.

downton abbey, julian fellowes, crawley, michelle dockery, joanne froggatt, filmMessa sotto torchio dalla stampa americana, l’attrice Lily James invece ha confermato di essere per ora l’unica a non fare parte del cast. Il suo personaggio, che nella serie Tv viveva ormai con il marito e il figlioletto a New York, probabilmente è stato ritenuto troppo distante per rientrare nella storyline del lungometraggio. Riconfermati invece Hugh Bonneville, Elizabeth McGovern e il piccolo esercito di servitori del piano di sotto di Downton. E a proposito di servitori del piano di sotto, i fan sono oltremodo impazienti di ricongiungersi con la coppia di domestici John Bates e signora che nello special natalizio del 2016 avevamo lasciato, pure loro, finalmente felici e contenti mentre davano il benvenuto al loro primogenito. Che i fan scalpitassero ancora nonostante la conclusione della serie, è cosa nota. L’idea di realizzare un film è nata per accontentare quel pubblico, continuando a sbirciare nella ricca magione dei Crawley, ma al tempo stesso è stata sviluppata per fare di questo progetto un titolone globalmente appetibile per un pubblico più vasto. Riuniti sotto il tetto del castello di Highclere, dove sono avvenute gran parte delle riprese, troveremo dunque Julian Fellowes alla sceneggiatura, il regista Brian Percival – che nel 2010 firmò il pilot della serie – e il produttore Gareth Neame. Focus Features, Carnival Films risultano accreditate alla produzione, con Universal alla distribuzione. Le riprese della pellicola partiranno a settembre, ma è ancora prematuro lanciarsi in speculazioni sulla data di uscita del film (presumibilmente seconda metà del 2019). Una cosa certa: chiuso il capitolo Downton Abbey, versione grande schermo, il Lord Julian Fellowes potrà partire ufficialmente con la serie in costume The Gilded Age, ambientata nel 1880 a New York, e che lo sceneggiatore ha già preparato per la NBC.

downton abbey, julian fellowes, crawley, michelle dockery, joanne froggatt, film

Mario A. Rumor

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>