Grantchester, James Norton lascia la serie

grantchester, james norton, robson green, daisy coulam

Ispirata ai romanzi di James Runcie, The Grantchester Mysteries, in Italia pubblicati da Vallardi, dal 2014 la serie Granchester è uno dei fiori all’occhiello della rete inglese ITV (qui da noi ci pensa il canale Giallo a trasmetterla). Tanto per cambiare si tratta di un poliziesco vecchio stampo, con opportune spruzzate romance, ambientato negli anni 50 in un piccolo villaggio della contea di Cambridge, dove il vicario Sidney Chambers tra un sermone e l’altro è impegnato a risolvere casi di omicidio assieme al detective Geordie Keating. Sullo schermo hanno rispettivamente i volti degli attori James Norton e Robson Green. I due sono anime inquiete con parecchio in comune: la guerra, la passione per le pinte di birra e spesso qualcosa di più strong, le partite a backgammon. La loro amicizia raramente è offuscata da divergenze sebbene su Dio non la pensino alla stessa maniera, e neppure in fatto di legami affettivi. La serie ha conquistato il grande pubblico soprattutto per il tormentato legame che lega Sidney all’amica Amanda Kendall (Morven Christie) e che si tramuterà inesorabilmente in storia d’amore. Ma la ragazza è già sposata. Il contorno poliziesco e gli incantevoli paesaggi di provincia hanno fatto il resto. Rispetto agli altri concorrenti “gialli” inglesi, Grantchester è molto più ironica di Endeavour (i casi del giovane ispettore Morse, su ITV) e decisamente più riuscita di Padre Brown (su BBC, remake con Mark Williams).

Al timone della serie troviamo saldamente Daisy Coulam. Se la prima stagione era basata sui romanzi dello scrittore, dal successivo ciclo la showrunner ha preso in mano la situazione seguendo una direzione diversa, restando ancorata agli anni 50 (periodo di enormi cambiamenti e contraddizioni) e lasciando il suo protagonista in un ondivago stato da celibe con il cruccio di non poter coronare il suo sogno d’amore con Amanda: personaggio che tuttavia nei libri rivestiva un ruolo meno impegnativo. Già che c’era la Coulam non ha perso di vista utili digressioni sulla perdita della fede da parte del protagonista, rovistando nel suo temperamento di uomo con un passato non sempre sereno. Meglio ancora ha fatto la Coulam spostando spesso l’attenzione della serie sugli altri personaggi: il detective Geordie che tradisce la moglie Cathy con una avvenente collega; il giovane vicario Leonard (Al Weaver) che ormai non può più nascondere la sua omosessualità; e infine la strepitosa Mrs Maguire (Tessa Peake-Jones), la donna che manda avanti le cose al vicariato e che raramente si è vista sorridere. Non ci fosse lei, grossi guai per Grantchester

grantchester, james norton, robson green, daisy coulam

Da poco conclusa la terza stagione, Grantchester a inizio anno è stato rinnovato per la quarta volta ma ITV ha portato anche brutte notizie. Questa stagione sarà infatti l’ultima per il protagonista James Norton. I segnali erano già evidenti da tempo per chi ha seguito le sue storie in Tv. Resta da capire se la scelta del network sia stata fatta in ragione del copione immaginato da Daisy Coulam (che se n’è infischiata della presenza fissa di Sidney nei romanzi di Runcie) o per desiderio dell’attore. Norton, uno che ai drama in costume è peraltro abituato (recentemente è stato in Guerra e pace di Andrew Davies e più indietro ancora ha preso parte a mini serie quali Life in Squares), in effetti è piuttosto indaffarato di questi tempi. Dopo aver concluso le due stagioni della serie poliziesca britannica Happy Valley, è finito nel molto apprezzato McMafia, appena riconfermato per una seconda stagione. Ciliegina sulla torta, l’aitante attore dai capelli rossi è entrato in lizza per prendere il posto di Daniel Craig nella serie James Bond, una volta che quest’ultimo avrà girato il prossimo capitolo. Nel tempo, per il ruolo si sono fatti anche i nomi di Tom Hardy Idris Elba.

Soltanto nei giorni scorsi, ITV ha finalmente svelato il nome dell’attore che prenderà il suo posto nella serie. Si tratta di Tom Brittney, famoso per aver partecipato a Outlander, e ovviamente “molto onorato” di entrare a far parte della grande famiglia di Grantchester. Il suo personaggio sarà il vicario Will Davenport, molto più giovane di Sidney, un uomo tutto d’un pezzo con spiccata attitudine per la giustizia anche se, pure lui, si trascina dietro un drammatico passato. Non è ancora chiaro quando avverrà il passaggio di consegne, anche se James Norton è al momento confermato come interprete principale della stagione 4. La serie è infatti in lavorazione da giugno a Londra, Cambridge e in location a Grantchester; nelle prime istantanee rilasciate da ITV si vedono i due in posa accanto a Robson Green. Proprio quest’ultimo giocherà un ruolo fondamentale, figurando come uomo di un’altra generazione rispetto al nuovo arrivato, e per nulla propenso a immergersi nei cambiamenti che caratterizzeranno la società inglese del periodo. Cambiamento e innovazione sono così diventate le parole chiave nella scaletta di lavoro di Daisy Coulam, mentre i produttori della serie, a partire da Rebecca Eaton di Masterpiece (la signora dei period drama, potremmo rinominarla: c’è anche il suo zampino dietro l’immenso successo di Downton Abbey), si dicono entusiasti della piega presa dal nuovo corso e si augurano che il pubblico premierà il giovane vicario. Confermato anche il cast precedente, da Al Weaver alla nostra preferita Tessa Peake-Jones. La messa in onda di Grantchester 4 dovrebbe avvenire in Inghilterra nei primi mesi del 2019.

grantchester, james norton, robson green, daisy coulam
Mario A. Rumor

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*