Deadpool 2: focus sull’home video dei supereroi di casa Fox

deadpool 2 la seconda venuta, deadpool, x-men, wolverine

Conosciamo tutti le super-storie portate sul grande schermo, ecco qualche indicazione sull’home video di queste pellicole.

Quella degli X-Men è una grande squadra, una delle più celebri mai uscite dalle pagine dei fumetti Marvel. La loro condizione di mutanti in mezzo ai comuni esseri umani ha permesso agli autori che si sono succeduti alla guida delle storie a fumetti e dei film di esplorare tematiche legate all’emarginazione e alla persecuzione degli individui considerati diversi dalla società, conferendo alle imprese epiche di queste figure un’aura esistenziale molto caratteristica. Ma questo aspetto non oscura il lato più avventuroso e spettacolare, che porta gli X-Men e i personaggi che orbitano attorno a loro a scontrarsi più e più volte con nemici di incalcolabile potenza, mutanti anch’essi, come nel caso d uno dei più grandi villain dell’universo Marvel, Magneto, interpretato da Ian McKellen e, nella versione giovane, da Michael Fassbender.

La storia cinematografica degli X-Men comincia nel 2000, con l’uscita del film omonimo, diretto da Bryan Singer, che tornerà alla regia del sequel, X-Men 2, uscito nel 2003, mentre nel successivo X-Men – Conflitto Finale è Brett Ratner a prendere il suo posto. A questi film hanno fatto seguito da una parte gli spin-off dedicati a Wolverine, dall’altra i film prequel che recuperano le storie dei mutanti quando erano giovani, filone su cui si innesta il prossimo X-Men: Dark Pheonix. A questa grande famiglia si aggiunge ovviamente Deadpool, con i due film usciti finora. Quelle che seguono sono alcune delle possibilità per recuperare questa saga in home video.

La X-Men Collection racchiude in un solo cofanetto i 6 film “corali” dei mutanti Marvel, da X-Men a X-Men Apocalisse ed è disponibile sia in dvd che in blu-ray. Una buona occasione per seguire la saga nelle due “linee temporali”, quella iniziata col primo film della serie e quella dedicata ai prequel, che si incrociano in X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato, con la conseguente collaborazione dei due cast principali.

deadpool 2 la seconda venuta, deadpool, x-men, wolverine

Il cofanetto Wolverine Duo-Pack, permette invece di acquistare in un solo colpo i primi due film della trilogia solista dedicata al popolarissimo mutante con gli artigli interpretato da Hugh Jackman per quasi 20 anni sul grande schermo. In X-Men Le Origini: Wolverine assistiamo ai drammatici eventi alle radici del personaggio, col racconto di momenti cruciali della sua infanzia e delle varie epoche che attraversa successivamente, compreso l’esperimento con cui il suo scheletro viene rivestito di adamantio. In Wolverine –L’Immortale il burbero anti-eroe viene invitato a recarsi in Giappone, dove lo attendono molte sorprese e tanti pericoli legati in qualche modo al suo oscuro passato.

A completare la trilogia del mutante interpretato da Hugh Jackman c’è Logan – The Wolverine. Terzo e conclusivo atto della storia, il film diretto da James Mangold (già al comando dell’episodio precedente) è stato acclamato da critica e pubblico e ha anche ottenuto una nomination all’Oscar per la miglior sceneggiatura adattata, un traguardo che nell’ambito dei cinecomic non capita tutti i giorni.

Per finire, ecco il turno di Deadpool. La seconda avventura cinematografica del Mercenario Chiacchierone, diretta da David Leitch, è appena sbarcata al cinema, ma in attesa dell’uscita in home video possiamo recuperare il primo capitolo, uscito nel 2016 e diretto da Tim Miller. Un film che ha sfidato le convenzioni dei cinecomic e dei blockbuster proponendosi al pubblico con il rating R, indice di contenuti più adulti in termini di violenza, linguaggio e riferimenti sessuali, ottenendo un clamoroso successo, con un box office mondiale vicino agli 800 milioni di dollari.

deadpool 2 la seconda venuta, deadpool, x-men, wolverine

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>