Westworld rinnovata per una terza stagione

Westworld rinnovata per una terza stagione

Forse avrebbe fatto molto più scalpore la notizia che HBO stava per ottenere la chiusura di Westworld dopo due intensi capitoli. Grazie al cielo, almeno per ora si tratta di una soluzione fantascientifica, perché dagli States è arrivato invece un segnale sempre più chiaro sulla rotta che percorrerà questa serie, che proseguirà ufficialmente per una terza stagione. È una dichiarazione azzardata sostenere che questo racconto può essere definito uno dei papabili sostituti di Game of Thrones, una delle storie più seguite dell’emittente americana. I dati tuttavia parlano chiaro, e vanno moltissimo verso quella direzione. Come sostiene Variety, la prima stagione ha avuto una media altissima di telespettatori, arrivando a una media di 13,2 milioni di persone per ogni episodio trasmesso, una soglia mantenuta anche dalla serie tratta dai romanzi di George R. R. Martin. Inoltre con la prima parte Westworld ha raccolto 22 candidature agli Emmy, vincendone 5.

La stessa Casey Bloys, presidente di HBO Programming, pone la sua enorme fiducia nelle capacità narrative e tecniche di autori come Jonathan Nolan e Lisa Joy, che fino a questo momento si sono dimostrati all’altezza delle aspettative.

“È stato un piacere straordinario lavorare con Jonathan Nolan e Lisa Joy, oltre che con il cast e la troupe di talento. Dall’appassionante storytelling alle immagini incredibili, siamo così entusiasti di vedere dove ci porterà il prossimo capitolo”.

Westworld, tratto dall’omonimo film del regista e scrittore Michael Crichton, si incentra sul parco di divertimenti ideato da Robert Ford e James Delos. In questo micro universo vivono i cosiddetti residenti, androidi creati simili all’uomo per soddisfare ogni genere di desiderio alle persone paganti, che hanno la possibilità di emulare diversi ruoli rispetto al contesto di riferimento. Tutta la struttura narrativa e tecnologica di Delos comincia drasticamente a perdere colpi nel momento in cui i primi residenti instaurano una relazione con la propria coscienza, scoprendo di essere in grado di controllare la propria indole e, di conseguenza, di liberarsi dalle catene imposte dai responsabili  del parco nel loro centro di controllo.

La serie, ideata da Jonathan Nolan e Lisa Joy, vede come produttori esecutivi J.J. Abrams, Richard J. Lewis, Roberto Patino, Athena Wickham e Ben Stephenson, con Kilter Films di  Nolan e Joy e Bad Robot Productions a sviluppare il progetto con Warner Bros. Television.

Fonte: Variety

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>