Dogman – il trailer ufficiale del film di Matteo Garrone

Dogman – il trailer ufficiale del film di Matteo Garrone

Dopo il viaggio incantato nel mondo onirico de Il racconto dei racconti, Matteo Garrone torna al festival di Cannes con una storia che rappresenta un ritorno al passato per il regista romano. Dogman ha tutti gli elementi caratteristici del suo cinema, dove al centro del racconto è presente un personaggio ai margini della società. Il film è infatti ambientato in periferia, un luogo deturpato e lontano dal tranquillo e ordinato centro cittadino. Qui ci vive Marcello, un uomo calmo, piccolo, un pesce fuor d’acqua se considerato il luogo che lo avvolge, in bilico tra la grande metropoli e la natura spietata che governa da tempo con un’unica legge, quella del più forte. Chi è debole è destinato a soccombere e a subire il controllo dell’altro, un aspetto che lo stesso Marcello ha avuto modo di comprendere, e in fretta. L’uomo gestisce un salone di toelettatura per cani, un lavoro modesto e per nulla redditizio. Nonostante ciò la sua vita procede, soprattutto grazie al rapporto con la figlia Sofia, per la quale prova un amore immenso. I problemi tuttavia emergono con Simoncino, un ex pugile che utilizza la paura come strumento di potere verso i cittadini del quartiere, e dopo l’ennesimo sopruso subito, il protagonista vuole riappropriarsi della sua dignità, ideando una vendetta che avrà un risultato inaspettato.

Dogman possiede l’atmosfera dei precedenti lavori di Garrone, ricordando Gomorra per le ambientazioni e per lo sguardo verso il reale. Il film trae la sua ispirazione a un episodio di cronaca nera accaduto trent’anni fa, ma come è capitato nei suoi racconti l’obiettivo del regista è di compiere una reinterpretazione degli eventi, che di fatto prendono un nuovo corso distaccandosi dai fatti per come sono avvenuti o descritti.

“Ho iniziato a lavorare alla sceneggiatura dodici anni fa: nel corso del tempo l’ho ripresa in mano tante volte, cercando di adattarla ai miei cambiamenti. Finalmente, un anno fa, l’incontro con il protagonista del film, Marcello Fonte, con la sua umanità, ha chiarito dentro di me come affrontare una materia così cupa e violenta, e il personaggio che volevo raccontare: un uomo che, nel tentativo di riscattarsi dopo una vita di umiliazioni, si illude di aver liberato non solo se stesso, ma anche il proprio quartiere e forse persino il mondo. Che invece rimane sempre uguale, e quasi indifferente”.

Il festival di Cannes ha portato molta fortuna a Matteo Garrone, che con Dogman conquista la sua quarta competizione, dopo Gomorra, Reality (con i quali si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria rispettivamente nel 2008 e nel 2012) e Il racconto dei racconti. Il film, prodotto da Archimede e Rai Cinema, uscirà nelle sale il 17 maggio.

Il trailer

Alcune foto del film

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*