The Handmaid’s Tale: al PaleyFest anticipazioni sulla seconda stagione

elisabeth moss, the handmaid's tale, stagione 2, teaser trailer

Al panel dedicato a The Handmaid’s Tale al PaleyFest di Los Angeles, il cast della serie televisiva ha anticipato qualche dettaglio sulla seconda stagione.

La storia di June Osborne, interpretata da Elisabeth Moss, è stata premiata con otto Emmy Awards e i nuovi episodi sono tra i più attesi per i fan del piccolo schermo.

«Una volta che scappi da Gilead, cosa succede? Come ti riprendi? Il tema su cui si basa la stagione è spiegare come Gilead sia dentro di te e di come tu non riesca a lasciarla del tutto quando te ne vai.» Il produttore Bruce Miller parla così della distopica Repubblica di Gilead dove nella prima stagione, molte donne fertili, definite ancelle, sono state portate per dare eredi agli uomini che ne hanno assunto il controllo.

The Handmaid’s Tale è ispirato all’omonimo romanzo di Margaret Atwood. «C’erano posti che sembravano molto importanti e che mi invogliavano a sperimentarli ed a sperimentare in che modo le relazioni con le donne in queste situazioni fossero diverse da quelle che si instauravano a Gilead,» continua Miller. «Le Colonie sono il peggior risultato a cui portano misoginia, crudeltà e maltrattamento delle donne — ma anche in questo clima crudele abbiamo visto donne trovare dei modi per supportarsi l’un l’altra e fare passi importanti. Nello specifico, gran parte dello show riguarda l’incredibile determinazione e forza di June ma anche di tutte le altre donne.»

Le Colonie sono il luogo dove finiranno Emily, interpretata da Alexis Bledel, e Janine, che ha il volto di Madeline Brewer. Quest’ultima ne parla così, durante le interviste al PaleyFest: «Il libro le descrive come una terra comprare cialis in farmacia senza ricetta devastata e le persone sono lì per pulirne i fanghi tossici. Ma è bellissimo. Ci sono campi di grano in una grande distesa… poi guardi più da vicino e noti qualcosa che ribolle.»

elisabeth moss, the handmaid's tale, stagione 2, teaser trailer

Nel frattempo Moira (Samira Wiley) e Luke (O-T Fagbenle) vivono insieme nella città di Toronto, definita in The Handmaid’s Tale come la “Little America”. L’attore racconta così i nuovi episodi: «Luke e Moira ora vivono insieme ed intanto cercano un punto di incontro. Sono passati attraverso due eventi traumatici differenti, ma condividono la stessa storia e anche, in qualche modo, una famiglia – sono come fratello e sorella. Ma allo stesso tempo per loro è difficile comunicare all’altro quali sono le proprie emozioni.»

Nel frattempo, all’interno di Gilead, la gelida Serena è molto infastidita dal modo in cui June l’ha sfidata. «Questa è la prima volta che Serena sente che le cose stanno per crollarle addosso, e credo che si senta un po’ persa,» spiega Yvonne Strahovski, l’attrice la interpreta. «L’unica cosa che vuole è quel bambino, che è la sua migliore ancora di salvataggio in un mondo dove anche lei si sente messa alla prova e non ha nemmeno molta voce in capitolo. Per cui l’eventualità di non ottenerlo aumenta la sensazione di come i muri di quella prigione siano sempre più stretti attorno a lei. È molto interessante vedere come Gilead diventi per un attimo la prigione di Serena.»

Con The Handmaid’s Tale «presentiamo bellezza, maestosità e orrore», conclude il produttore Warren Littlefield.

La seconda stagione arriverà in Italia su TimVision il 26 aprile 2018. Guardate il Teaser Trailer diffuso da Hulu.

elisabeth moss, the handmaid's tale, stagione 2, teaser trailer

Fonte: Variety

Martina Vaira

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>