Armie Hammer conferma il sequel di Chiamami col tuo nome

Armie Hammer conferma il sequel di Chiamami col tuo nome

Il sequel di Chiamami col tuo nome è uno dei prossimi progetti che il regista Luca Guadagnino sta sviluppando. L’ottimo riconoscimento della pellicola da parte del pubblico, che l’ha sostenuto portando il film verso la vetta del boxoffice internazionale con 32 milioni di dollari conquistati in tutto il mondo, è un segnale di affetto verso una storia autentica e ricca di stimoli. C’è l’amore fisico, spirituale, il sentimento d’amicizia e il senso della bellezza, elementi che emergono grazie alle inquadrature del regista nella bucolica città di Crema. Tutte queste sensazioni torneranno in un secondo capitolo ancora in sviluppo, come lo stesso autore ha dichiarato durante il red carpet degli Oscar, dove il film, basato sull’omonimo romanzo di André Aciman, ha ottenuto la statuetta per la miglior sceneggiatura adattata:

“Sto già preparando la storia con André, e sarà ambientato 5-6 anni dopo le vicende del primo capitolo, attorno agli anni ’90. Sarà un film nuovo, con un tono differente. I personaggi andranno in giro per il mondo, e ci saranno ambientazioni della East Coast dell’America”.

Sempre nella stessa dichiarazione, Guadagnino ha confermato la presenza dei protagonisti Elio e Oliver, interpretati rispettivamente da Timothée Chalamet e Armie Hammer, mentre James Ivory, lo sceneggiatore vincitore dell’Oscar, ha affermato che non era venuto a conoscenza di un possibile secondo capitolo del racconto. La storia proseguirà le avventure dei personaggi, adattando e aggiornando un epilogo tratto dal testo dello stesso Aciman, e trattando un tema scottante e complesso come l’AIDS. Armie Hammer, in un’intervista rilasciata su Indiewire, afferma di sapere i dettagli della sceneggiatura dopo i primi contatti con il regista.

“Ci ha già mostrato l’intero script. Voglio dire, non è una sceneggiatura completa, ma ha tutte le idee necessarie per terminarlo. Luca ne è entusiasta e se Luca lo concluderà, penso che ne saremo tutti felici”.

L’attore ha amato questo film e il suo personaggio, a tal punto di rientrare nella storia persino in un ruolo più ridotto rispetto a Chiamami col tuo nome.

“Sai, l’esperienza di fare il primo è stata così pura e magnifica che non contava quanto fosse grande il mio ruolo. Se sono coinvolte le stesse persone, rifarei tutto da capo”.

Fonte: Usa Today, Indiewire

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>