Once Upon a Time in Hollywood: Brad Bitt nel cast del film di Quentin Tarantino

Once Upon a Time in Hollywood: Brad Bitt nel cast del film di Quentin Tarantino

L’attore Brad Pitt entra ufficialmente nella squadra di Tarantino. Non è lo squadrone ebreo dell’esercito americano che ha preso letteralmente a calci il Terzo Reich in Bastardi Senza Gloria, ma quello di Once Upon a Time in Hollywood, il titolo del prossimo lungometraggio del regista di Kill Bill. Il suo nono progetto inizia gradualmente a formarsi, dopo la notizia dell’accordo raggiunto con Leonardo di Caprio e della data d’uscita del film, previsto per 9 agosto 2019, a 50 anni precisi dalla scomparsa dell’attrice Sharon Tate, all’epoca la moglie di Roman Polanski. Ora si sa qualcosa anche sulla trama del racconto prodotto e distribuito da Sony, e a spiegarlo è nientemeno che lo stesso Tarantino:

“La storia di Once Upon a Time in Hollywood si svolge a Los Angeles nel 1969, al culmine del movimento hippy a Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e il suo storico stunt Cliff Booth (Brad Pitt). Entrambi stanno lottando per ottenere una parte, in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha una vicina di casa molto famosa … Sharon Tate”.

Nonostante il cambio di genere, il titolo è un chiaro omaggio a Sergio Leone e ai suoi cult C’era una volta in America e C’era una volta il West, un gesto già compiuto da un suo collega di vecchia data come Robert Rodriguez con il suo C’era una volta il Messico. Brad Pitt torna quindi a lavorare con Tarantino dopo Bastardi Senza Gloria, il film che ottenne ben 8 nomination agli Oscar e vincendone uno, con l’interpretazione di Christoph Waltz nel ruolo del colonnello Hans Landa. Dunque, chi sarà il prossimo a entrare nella crew? All’appello mancherebbe la parte di Sharon Tate, la vicina di Rick. Il regista, come ha riportato Deadline, sta pensando a Margot Robbie, l’attrice candidata all’Oscar per Tonya, il film di Craig Gillespie dove recita la parte dell’atleta Tonya Harding. Tarantino ha comunque tutto sotto controllo, vista la produzione con un budget intorno ai 100 milioni di dollari e lo sviluppo della sceneggiatura che è partita molto tempo fa.

“Ho lavorato a questo script per cinque anni, oltre a vivere nella contea di Los Angeles per gran parte della mia vita, incluso nel 1969, quando avevo sette anni. Sono molto felice di raccontare questa storia di una Los Angeles e di una Hollywood che non esistono più. E non potrei essere più contento del team vivace di DiCaprio & Pitt nei panni di Rick & Cliff”.

Fonte: Deadline

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>