In arrivo il 21 marzo i David di Donatello, ecco un po’ di storia del premio

Ammore e malavita, a ciambra, david di donatello, la tenerezza

Parlare del David di Donatello significa parlare della storia del cinema. Quella in arrivo è infatti la 62ma edizione, fissata per il 21 marzo e trasmessa in diretta su RAI 1, con una cerimonia condotta da Carlo Conti. Tra i film in gara A Ciambra, Ammore E Malavita e La Tenerezza, e tra gli attori Antonio Albanese, Giovanna Mezzogiorno, Valeria Golino e Alessandro Borghi. Un riconoscimento prestigioso la cui prima edizione risale al 1956, anno che vide la vittoria di Racconti Romani, Vittorio De Sica e Gina Lollobrigida, come anche di Walt Disney come produttore straniero per Lilli E Il Vagabondo. Volendo abbozzare una sorta di graduatoria “senza tempo”, in cima alla lista dei più premiati ai David troviamo un ex aequo: Vittorio Gassman e Alberto Sordi hanno infatti totalizzato, nel corso della loro carriera, ben sette vittorie nella categoria Miglior Attore Protagonista. Marcello Mastroianni lo ha vinto cinque volte, Toni Servillo quattro, mentre Elio Germano ha ottenuto il riconoscimento per tre volte. Tra i premiati figurano anche Gian Maria Volonté, Adriano Celentano, Stefano AccorsiValerio Mastandrea, Carlo Verdone e Roberto Benigni.

Ammore e malavita, a ciambra, david di donatello, la tenerezza

Gli ultimi due hanno ottenuto il premio anche per la Miglior Regia e il David Speciale. L’altra metà del cielo è rappresentata da nomi altrettanto importanti. L’iconica Sofia Loren è stata insignita ben sei volte con il premio alla Miglior Attrice Protagonista, mentre Monica Vitti e Margherita Buy hanno totalizzato cinque vittorie a testa nella categoria. Mariangela Melato e Valeria Bruni quattro premi, mentre Gina Lollobrigida e Silvana Mangano ne hanno conquistati tre. Ovviamente vanno citati almeno alcuni dei registi che hanno fatto la storia del David: con sei premi alla Miglior Regia, Francesco Rosi detiene il record della categoria, e a scendere troviamo altri illustri nomi del cinema nostrano, tra cui Mario Monicelli, Giuseppe Tornatore e Federico Fellini. La Ragazza Del Lago ha ottenuto dieci premi, La Grande Bellezza ne ha ottenuti nove, come anche La Vita è Bella e L’Ultimo Imperatore. Ma dopo aver ricordato alcuni dei grandi nomi e titoli del David di Donatello torniamo a guardare al futuro immediato, in attesa di conoscere i vincitori di questa nuova edizione. Per informazioni e per vedere l’elenco completo dei candidati potete andare sul sito ufficiale.

Ammore e malavita, a ciambra, david di donatello, la tenerezza

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*