Call of Duty – Stefano Sollima in lizza per dirigere il film di Activision Blizzard

Call of Duty – Stefano Sollima in lizza per dirigere il film di Activision Blizzard

L’autore Stefano Sollima è in trattative per dirigere la prima trasposizione della serie videoludica di successo di Activision Call of Duty. A rivelarlo è la rivista Variety, che sostiene che la divisione produttiva cinematografica Activision Blizzard Studios sta cercando un regista per questo nuovo progetto. In pole position sembra essere proprio il cineasta italiano, prossimamente nelle sale con Soldado, il secondo capitolo di Sicario, girato all’epoca da Denis Villeneuve, il quale ha virato verso la fantascienza con lungometraggi come Arrival e Blade Runner 2049. Ancora sono sconosciuti i dettagli della storia, ma secondo quanto scritto dal giornale i produttori Stacey Sher, Nick van Dyk e Bobby Kotick hanno in mente di realizzare un vero e proprio franchise, al livello della concorrenza come Marvel Studios, Warner Bros (con l’universo narrativo basato sui fumetti DC Comics e sulla saga letteraria di Harry Potter) e Universal con Fast and Furious.

Già nella intervista rilasciata sul Guardian ad aprile, i responsabili di Activision avevano svelato alcuni dettagli in merito a Call of Duty, sottolineando che l’obiettivo non era tanto l’adattamento puro di uno degli episodi usciti negli anni in un formato accessibile nelle sale, quanto quello di assimilare le diverse sensazioni ed emozioni che si sono trasmessi con le continue metamorfosi del videogioco. Non si vedrà quindi una versione cinematografica come Modern Warfare o altri grandi classici di questo marchio come Black Ops, ma una espansione narrativa capace di mischiare ogni elemento necessario a rendere questa saga unica e particolare. Il racconto sarà scritto, con l’aiuto dello stesso regista, da Kieran Fitzgerald, mentre ancora non c’è stata alcuna dichiarazione di conferma da parte di Activision.

Prima di Call of Duty, Stefano Sollima ha diretto serie televisive come Romanzo Criminale e Gomorra, mentre tra le sue esperienze sul grande schermo, troviamo ACAB – All Cops Are Bastards, Suburra (il film che ha ispirato il racconto seriale uscito recentemente su Netflix), e il sequel Soldado, che racconta l’altra faccia della guerra, quella al narcotraffico.

Fonte: Variety

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>