Elisabeth Moss nel film di Ritesh Batra A Letter From Rosemary Kennedy

Elisabeth Moss nel film di Ritesh Batra A Letter From Rosemary Kennedy

In attesa di vederla nuovamente nella serie di punta di Hulu The Handmaid’s Tale (trasmessa in Italia da TIM Vision), e nel film Her Smell, l’attrice Elisabeth Moss prenderà parte al nuovo lungometraggio di Ritesh Batra. L’autore ha all’attivo diversi progetti, da Lunchbox, presentato alla Settimana Internazionale della Critica al Festival di Cannes nel 2013 dopo che la sceneggiatura è stata ultimata all’interno del progetto Torino Film Lab, a Le nostre anime di notte, con protagonisti Jane Fonda e Robert Redford e proposto fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia per poi catapultarsi nel ricco catalogo di Netflix, e L’altra metà della storia. Il film, dal titolo A Letter From Rosemary Kennedy, accende i riflettori su una storia sconosciuta alla maggior parte dell’opinione pubblica. Il cognome Kennedy spesso rimanda ai discorsi di libertà e di democrazia di uno dei presidenti più amati degli Stati Uniti d’America, ma pochi conoscono le vicende della sorella Rosemary, che ha passato tutta la sua vita dietro le quinte, allontanata da qualsiasi incontro o evento pubblico a causa delle aspirazioni del padre Joseph Kennedy, che vedeva proprio la ragazza come un rischio tangibile per il futuro istituzionale dei suoi figli John e Bob, destinati, allora, a una longeva carriera politica.

La nascita di Rosemary ebbe notevoli complicazioni, con gravi conseguenze psichiche nei confronti della giovane, come la difficoltà di apprendimento che l’accompagnò per tutta la sua vita. Ciò nonostante, il disagio del padre verso un atteggiamento spontaneo e una condotta sessuale immorale della donna fu una delle cause che portò alla decisione di lobotomizzare la figlia, un intervento che ebbe gli effetti aspirati da Joseph, ma che ridusse Rosemary a uno stato vegetativo permanente. Il regista inserisce un nuovo tassello sui Kennedy, un racconto che non nasconde il lato oscuro, tormentato e inquietante di una delle famiglie che hanno lasciato il segno nella politica americana, come afferma lo stesso cineasta Ritesh Batra.

“I film sulla famiglia Kennedy sono vicende incredibilmente tempestose, ma qui c’è una storia sulle tempeste che vivono in tutti noi”.

A Letter From Rosemary Kennedy sarà prodotto da Jason Michael Berma di Mandalay Pictures, Kevin Turen di Guy Grand Productions, e dalla stessa Elisabeth Moss, mentre tra i produttori esecutivi, ci saranno Richard Arlook, Allard Cantor e Jarrod Murray. Il produttori Berma e Turen sono soddisfatti della scelta intrapresa, dalla regia di Batra alla decisione di prendere un’attrice talentuosa come Moss.

“Siamo entusiasti di portare questa storia vera e commovente e basata su una delle gemme nascoste della famiglia Kennedy, con un magistrale regista come Ritesh Batra, la brillante Elisabeth Moss e una sceneggiatura splendidamente realizzata da Nick Yarborough”.

Fonte: Variety

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>