Charlie Says – Matt Smith nel ruolo di Charles Manson

Charlie Says – Matt Smith nel ruolo di Charles Manson

Dal Signore del tempo al Principe d’Inghilterra. Matt Smith non conosce alcun tipo di intralcio se si tratta di ruoli dalla forte personalità. Ora l’attore, come se fosse a bordo del TARDIS, si trasferisce dalle corti britanniche verso gli Stati Uniti degli anni ‘60, un’epoca che ha conosciuto lo splendore della rivoluzione culturale, e il terrore, con l’entrata in scena di uno dei criminali più violenti mai conosciuti: Charles Manson. In Charlie Says, diretto dalla regista di American Pyscho Mary Harron, Smith interpreterà proprio la parte del delinquente di Cincinnati, il quale fu il mandante di diversi omicidi, da quello di Cielo Drive, la villa che fu il teatro dell’assassinio di Sharon Tate e di quattro suoi amici, e quello di Leno LaBianca, ucciso assieme alla moglie. Insieme a lui, ci sarà l’attrice e modella Suki Waterhouse, vista nel film distopico The Bad Batch di Ana Lily Amirpour e in Assassination Nation di Sam Levinson, che parteciperà insieme ad Hannah Murray, Odessa Young, Marianne Rendon, Carla Gugino, Kaylie Carter e Merritt Wever in questo nuovo progetto cinematografico, con l’inizio delle riprese previste a Los Angeles in primavera.

Charlie Says si incentrerà sulle vicende di tre giovani donne (rispettivamente con il volto di Hannah Murray, Odessa Young e Marianne Rendon), le quale sono state arrestate e in seguito condannate a morte in seguito al famigerato caso di omicidio compiuto sotto le precide indicazioni di Manson (Matt Smith). Gli eventi mutano improvvisamente con la decisione di revocare la pena di morte, cambiando la loro condanna al solo ergastolo. Questo film segna il ritorno della collaborazione tra Mary Harron e lo sceneggiatore di American Psycho Guinevere Turner, che ha basato il proprio materiale sul libro di Ed Sanders uscito nel 1971 The Family, così come The Long Prison Journey of Leslie Van Houten, un altro testo letterario scritto da Karlene Faith, che fu l’avvocato di una delle criminali. Per l’autrice è il momento giusto per raccontare una storia così intrigata come quella che ha coinvolto Manson, e non sarà la sola, visto l’annuncio di Quentin Tarantino di dirigere il suo prossimo film ambientato proprio in quel determinato periodo storico.

“La sceneggiatura di Guinevere Turner offre una prospettiva fresca e unica alla famigerata storia degli omicidi di Manson e ora abbiamo trovato il cast perfetto per farlo vivere”.

Charlie Says è prodotto da Roxwell Films di Jeremy M. Rosen e da Kevin Shulman, insieme a Dana Guerin, Michael Guerin, David Hillary ed Ed Sanders nel ruolo di produttori esecutivi.

Fonte: The Hollywood Reporter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*