Too Short To Wait, la rassegna dei corti piemontesi prima del gLocal Film Festival

Too short to wait, cortometraggi, piemonte, glocal film festival

Eccoci arrivati alla sesta edizione di Too Short To Wait: Anteprima Spazio Piemonte, la rassegna dedicata ai cortometraggi piemontesi che punta alla dimensione collettiva dell’esperienza cinematografica, quella che vede lo spettatore condividere con il regista l’emozione di vedere il proprio film al cinema. Il luogo è la sala Il Movie (Via Cagliari 40/e, Torino), è lì che verranno proiettati i 137 cortometraggi che compongono la rassegna. Tutte opere piemontesi raccolte tra gli iscritti a Spazio Piemonte e coloro che hanno risposto alla call del contest, quest’anno al suo debutto, del Torino Factory, rivolto ai talenti under 30.

Un modo per dare visibilità sul grande schermo a opere brevi che non sempre hanno vita facile nel raggiungere la necessaria esposizione. E allo stesso tempo, l’ideale preambolo al gLocal Film Festival, dal 7 all’11 marzo, in cui i 5 corti più votati dal pubblico arriveranno in sala. Ma il gruppo dei finalisti comprenderà anche i 15 titoli selezionati dalle curatrici di Spazio Piemonte, Chiara Pellegrini e Roberta Pozza, mentre Daniele Gaglianone sceglierà gli 8 video di Torino Factory che verranno proiettati a marzo. Un’altra delle peculiarità della rassegna è l’aspetto formativo, per cui prosegue la collaborazione con il CNC – Centro Nazionale Del Cortometraggio con gli appuntamenti Corsi Corti. Piccole Storie di Cinema.

Too short to wait, cortometraggi, piemonte, glocal film festival

Brevi masterclass tenute da registi affermati che dialogheranno col pubblico prima delle proiezioni serali. Parteciperanno Rossella Schillaci, che l’anno scorso ha mostrato al pubblico Ninna Nanna Prigioniera; Giacomo Ferrante, documentarista che ha realizzato Real Falchera F.C. di cui è in progetto il sequel; Massimo Ottoni, autore del film d’animazione Lo Steinway; e la giovane regista Irene Dionisio. Un’edizione della rassegna che affronta il tema di una contemporaneità difficile, incerta, ma che offre anche possibilità e prospettive impensate, veicolando un messaggio costruttivo, il tutto esplorato oscillando con tematiche e ispirazioni tra fantasia e realtà, per una manifestazione culturale che rivela una crescente partecipazione dei giovani, dato che il 63% degli iscritti è composta di under 30.

Ogni giorno dal 7 al 11 febbraio, la rassegna di corti propone 3 appuntamenti – alle ore 17.30, 19.30 e 21.30 guidando il pubblicoattraverso un totale di 15 blocchi di proiezioni in calendario dai nomi eloquenti come Doc, Comedy, Thrills & Nightmares, Drama, Cartoon & Art, Young & School che identificheranno i macro temi dei corti in visione, a cui si aggiunge la categoria Torino Factory, riservata al nuovo contest di film brevissimi (entro i 3′) incentrato proprio sulla città.

Per informazioni potete consultare questo link.

Too short to wait, cortometraggi, piemonte, glocal film festival

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*