Il regista di “I, Tonya” Craig Gillespie al volante del film “The Seven Five”

Il regista di “I, Tonya” Craig Gillespie al volante del film “The Seven Five”

Dopo il successo del film I, Tonya, che racconta la travagliata carriera di Tonya Harding, Craig Gillespie ha già in programma il suo prossimo progetto cinematografico. L’autore appende, metaforicamente, i pattini al chiodo, e cambia radicalmente scena, grazie all’accordo raggiunto con la Sony Pictures, che gli ha affidato la regia di The Seven Five, un lungometraggio incentrato su fatti di corruzione avvenuti in polizia. Eli Holzman, John Lesher e Annapurna Pictures sono i produttori ufficiali del film, che era già in fase di sviluppo sin dal 2014. La storia è basata dall’omonimo documentario diretto da Tiller Russell, che si focalizza attorno a Michael Dowd, un ex agente di polizia arrestato nel 1992 e processato per racket e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. L’uomo all’epoca scontò la pena per 12 anni e 5 mesi di reclusione, divenendo così l’emblema dello scandalo che ha coinvolto il 75° distretto del dipartimento di polizia di New York negli anni ’80.

Prima di I, Tonya, premiato al Santa Barbara International Film Festival, Craig Gillespie ha diretto nel 2016 L’ultima tempesta, con Chris Pine, Casey Affleck, Ben Foster, mentre nel 2014, anno di uscita del documentario di Russell, è stato al centro del progetto targato Disney Million Dollar Arm. Il film, con protagonisti Jon Hamm, Aasif Mandvi, Alan Arkin e Suraj Sharma, racconta di un’inedita strategia di reclutamento escogitata da un manager sportivo con l’intento di portare dei giocatori di cricket indiani verso il baseball professionistico americano. Nel 2011 ha invece optato per l’horror umoristico Fright Night – Il vampiro della porta accanto, il remake di Ammazzavampiri dalla regia di Tom Holland, mentre il 2007 è stato l’anno in cui l’autore ha sfornato Lars e una ragazza tutta sua, un piccolo, ma autentico ed emozionante racconto che ruota attorno alla follia di Lars Lindstrom (Ryan Gosling), che vede in bambola l’amore della sua vita.

L’ultimo lungometraggio I, Tonya si è aggiudicato recentemente 3 nomination agli Oscar, con Margot “Tonya” Robbie candidata come miglior interpretazione femminile, e Allison Janney come migliore attrice non protagonista, mentre Tatiana S. Riege è rientrata nella cinquina per il miglior montaggio.

Fonte: Variety

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>