Steven Spielberg – Indiana Jones e West Side Story tra i suoi prossimi progetti?

Steven Spielberg – Indiana Jones e West Side Story tra i suoi prossimi progetti?

Aspettando le uscite dei film di Steven Spielberg The Post, a febbraio, e di Ready Player One, previsto per marzo, Deadline ha rivelato quelli che possono essere i prossimi lungometraggi del regista americano di E.T – L’Extraterrestre. Tra questi, ci potrebbe essere un gradito ritorno nell’universo di Indiana Jones, con la possibilità di dirigere il quinto capitolo della saga, e una riproposizione del cult del 1961 West Side Story. In nessuno di questi progetti c’è stata una dichiarazione del diretto interessato, ma la testata statunitense ha più volte sottolineato l’interesse di Steven Spielberg verso l’interprete di Jurassic World e di Guardiani della Galassia Chris Pratt, al punto di volerlo come protagonista nel ruolo che era inizialmente di Harrison Ford. L’obiettivo è di rilanciare il franchise creato insieme al collega George Lucas, come è accaduto recentemente con Star Wars, l’altra grande storia della Lucasfilm, passata nelle mani della Walt Disney Company. David Koepp sarà infatti lo sceneggiatore del prossimo episodio cinematografico di Indiana Jones, previsto in uscita nel 2020 come la stessa Disney ha comunicato.

Steven Spielberg ci ha sempre abituati a portare avanti due lavori in contemporanea. Il caso più eclatante è stato all’inizio degli anni ’90, quando il regista si trovava a gestire due grandi lungometraggi che di lì a poco avrebbero contribuito positivamente alla carriera dell’autore: Jurassic Park, uno dei primi progetti a utilizzare la computer grafica e che diede vita a una saga di enorme successo, e Schindler’s List, grazie al quale vinse l’Academy Awards per il miglior regista. Lo stesso è accaduto ora, con l’uscita a pochi mesi l’uno dall’altro del film inchiesta sui Pentagon Papers (con protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep), e dell’opera fantascientifica più attesa di questo 2018, dove i simboli più rappresentativi degli anni ’80 si daranno battaglia in scontri e in inseguimenti mozzafiato. Dunque non è escluso che Spielberg possa prendere in mano e rimodellare il classico musical di Robert Wise e Jerome Robbins con Natalie Wood, Rita Moreno, Richard Beymer, mentre si allontana ancora la realizzazione di The Kidnapping Of Edgardo Mortara, tratto dal testo di David Kirtzer e adattato per lo schermo da Tony Kushner, che ha già collaborato con il cineasta in Munich e Lincoln. Il motivo della brusca frenata viste le difficoltà di Steven Spielberg nel trovare un ragazzo in grado di interpretare la parte del protagonista, un giovane ebreo tolto alla famiglia e allevato nello Stato Pontificio secondo una tradizione cristiana (secondo Deadline l’autore avrebbe sottoposto a provino oltre 2000 bambini). Nel cast doveva esserci Mark Rylance, premio Oscar ne Il Ponte delle Spie, e Oscar Isaac, visto in sala con Suburbicon e l’ultimo capitolo di Star Wars.

 

Fonte: Deadline

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>