Walt Disney ha ufficializzato l’acquisto della 21th Century Fox

Walt Disney ha ufficializzato l’acquisto della 21th Century Fox

È ufficiale. La Walt Disney Company ha comunicato l’accordo da 52,4 miliardi di dollari per l’acquisizione di 20th Century Fox e di altri settori che riguardano intrattenimento e sport di proprietà delle società del magnate Rupert Murdoch. Il patto tra la casa di Topolino e 21st Century Fox era già nell’aria viste le recenti voci di riviste e giornali economici che dichiaravano quasi certa l’unione tra queste due grosse aziende. La trattativa, conclusa in queste ore, segna una svolta epocale nel campo delle telecomunicazioni, con la Disney sempre più propensa ad allargare i propri orizzonti e i contenuti televisivi e cinematografici alla luce dei recenti cambiamenti avvenuti nel settore, a cominciare dalla nascita e dalla crescita delle piattaforme online che hanno visto nuovi concorrenti (a cominciare da Netflix) prendere il sopravvento su quelli ormai consolidati.

L’intesa ha un valore complessivo di 66,1 miliardi di dollari, con la Disney che assume i 13,7 miliardi di debito della stessa società. Il presidente e amministratore delegato della Disney, Bob Iger, non nasconde la sua soddisfazione nell’aver stipulato questo importante accordo con Murdoch, soprattutto dopo i successi ottenuti nel tempo da parte di questa grossa impresa che Disney cercherà di portare avanti con lo stesso impegno.

“L’acquisizione di questa straordinaria collezione di aziende dalla 21st Century Fox riflette la crescente domanda da parte dei consumatori di una ricca diversità di esperienze di intrattenimento che sono più avvincenti, accessibili e convenienti che mai. Siamo onorati e grati che Rupert Murdoch ci ha affidato il futuro delle aziende con le quali ha trascorso tutta la vita, e siamo entusiasti di questa straordinaria opportunità di aumentare in modo significativo il nostro portafoglio di franchise e i contenuti di valore amati per migliorare notevolmente le nostre crescenti offerte dirette ai consumatori. L’accordo amplierà inoltre la nostra portata internazionale, consentendoci di offrire narrazioni a livello mondiale e piattaforme di distribuzione innovative a più consumatori nei mercati chiave di tutto il mondo”.

Fiero di quanto ha compiuto è lo stesso Murdoch, sostenuto soprattutto dalla decisione di Bob Iger di continuare a guidare la Disney fino al 2021.

“Siamo estremamente orgogliosi di tutto ciò che abbiamo costruito alla 21st Century Fox, e credo fermamente che questa combinazione con Disney darà ancora più valore agli azionisti mentre la nuova Disney continua a impostare il ritmo su cos’è un’industria allettante e dinamica. Inoltre, sono convinto che questa combinazione, sotto la guida di Bob Iger, farà dì che diventi una delle più grandi aziende al mondo. Sono grato e incoraggiato che Bob abbia accettato di rimanere, e si impegna a farcela con una squadra combinata che non è seconda a nessuno “.

Oltre al reparto cinematografico della 20th Century Fox, Disney conquista anche la parte dedicata all’intrattenimento via cavo, con FX Networks, National Geographic (con i suoi oltre 300 canali internazionali) e 22 reti sportive. Non per ultime, le infrastrutture, con la Fox che detiene il 30% della piattaforma streaming Hulu, il 50% della società multinazionale Endemol Shine Group, e il 39% della che opera sul satellite Sky.

Fonte: Variety

 

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>