I film più iconici tratti dai romanzi di Stephen King: Shining

Una scena di Shining, il film basato sul romanzo di Stephen King con Jack Nicholson

“Il mattino ha l’oro in bocca.” E l’occasione fa l’uomo folle. Uno dei film horror più famosi, iconici e radicati nell’immaginario collettivo, Shining rappresenta una sorta di tempesta perfetta di talenti in cui il genere tocca una delle sue espressioni più memorabili e viene elevato a racconto universale, partendo dalla discesa nella follia da parte di un uomo qualunque che, però, col senno di poi appare in qualche modo predisposto, preselezionato dal destino. Jack Torrance è un romanziere che, per trovare ispirazione e avere tempo da dedicare alla scrittura del suo nuovo libro, accetta di fare da custode di un hotel di montagna durante il periodo di chiusura invernale. Una situazione più estrema di quello che può sembrare: l’hotel è isolato e le condizioni climatiche contribuiscono a tagliare tutti i collegamenti col mondo esterno.

Shining, Stanley Kubrick, la torre nera, matthew mcconaughey, idris elba, jack nicholson, stephen king

A fargli compagnia Jack porta con sé la famigliola, la moglie e i figlio piccolo, che insieme a lui diventeranno i sovrani temporanei di questa enorme struttura approvvigionata con tutto il necessario. All’inizio sembra che la prospettiva di quei mesi di solitudine e lavoro ordinario in una location straordinaria sia alquanto allettante, quasi come se i tre dovessero passare qualche tempo in missione nello spazio a fluttuare in assenza di gravità. Ma di gravità ce n’è fin troppa all’Overlook Hotel. Tutto è pronto per questa nuova esperienza, ma qualcosa andrà irrimediabilmente storto e la situazione si farà tragica e raccapricciante. Le parole non sono il mezzo migliore per descrivere cosa avviene dopo, solo la visione di un gigante come Stanley Kubrick può farlo al meglio. Il film trascina lo spettatore in una spirale di terrore che si abbatte su tutto come una valanga.

Shining, Stanley Kubrick, la torre nera, matthew mcconaughey, idris elba, jack nicholson, stephen king

Uno tsunami di psicosi tra quattro mura, avvolto da un’aura di mistero e insondabilità, simboleggiati dalle premonizioni del ragazzino, che creano un circolo vizioso di allarme e pericolo da cui non c’è via di uscita, dove realtà e incubi a occhi aperti gareggiano senza sosta in una corsa a rotta di collo a chi fa più paura. La storia di per sé è semplice, ma la performance perfetta e disturbante di Jack Nicholson, l’uso labirintico e alienante degli spazi e delle loro geometrie, dei silenzi e della inquietante colonna sonora, e le visioni raggelanti che segnano alcuni momenti chiave del film sono così potenti da creare una sorta di mitologia per immagini e suoni, fatta di inquadrature, dettagli e facce indimenticabili. Shining rappresenta uno scalo imperdibile, un monumento che, a dispetto del passare dei decenni e della sua continua permanenza sotto i riflettori, non rimane mai del tutto immobile e ha sempre qualche nuova stregoneria da sprigionare.

Shining, Stanley Kubrick, la torre nera, matthew mcconaughey, idris elba, jack nicholson, stephen king

[su_divider top=”no”]

A proposito di film iconici tratti dai romanzi di Stephen King, è previsto per il 10 agosto l’arrivo nei cinema italiani dell’attesissimo La Torre Nera di Nikolaj Arcel, primo film ispirato al fortunato ciclo di romanzi fantasy-horror-western scaturito dalla penna del Re. Se anche voi siete impazienti di scoprire questa epica storia di magia, vendetta, potere e coraggio con l’attore Idris Elba (Star Trek Beyond, Thor: Ragnarok, Avengers: Age of Ultron) nel ruolo del protagonista Roland Deschain e il Premio Oscar Matthew McConaughey (Interstellar, Dallar Buyers Club, Mud) in quello del diabolico super-villain, l’Uomo in Nero, qui sotto trovate il trailer ufficiale del film.

 

Per maggiori informazioni: La Torre Nera – Il sito ufficiale del film.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>