Dunkirk: Christopher Nolan su come ha presentato il progetto del suo nuovo colossal

Dunkirk: Christopher Nolan su come ha presentato il progetto del suo nuovo colossal

In uscita in Italia il 31 agosto, Dunkirk ha l’aria di essere differente dai film precedenti di Christopher Nolan. Non solo perché è la prima volta che il regista britannico racconta qualcosa basandosi su una storia vera, ma anche per alcune caratteristiche che non collimano molto con quelle tipiche della sua filmografia. Stiamo parlando di un action thriller che dura un’ora e tre quarti e che conta moltissimo sulla narrazione per immagini, affidandosi ai dialoghi molto meno di quello che si poteva pensare. Ma su cosa Nolan ha fatto leva per poter realizzare il film?

In un articolo che Nolan ha scritto per The Telegraph (via Screenrant), il regista spiega come ha presentato il progetto di Dunkirk alla Warner Bros.

Metteremo il pubblico nel cockpit di uno Spitfire e lo coinvolgeremo in un combattimento aereo coi Messerschmitts. Lo piazzeremo sulla spiaggia, con la sensazione della sabbia dappertutto, ad affrontare le onde. Lo faremo salire a bordo di piccole imbarcazioni civili che vengono sbattute in giro tra le onde in questo grande viaggio verso una terrificante zona di guerra. È realtà virtuale senza indossare un casco.

Ma uno snodo fondamentale era capire se tutta questa immersione nella scena sarebbe stata frutto di un grande lavoro di effetti visivi o piuttosto di una ricostruzione colossale con mezzi e scenari reali. Nolan ha scelto quest’ultima strada.

Siamo stati molto, molto chiari sul fatto che, piuttosto che ricreare le cose in CGI, avremmo cercato di reperire navi vere e aerei veri che corrispondessero il più possibile a quelli dell’epoca. Avremmo trovato velivoli veri, e li avremmo fatti volare in combattimenti aerei gli uni contro gli altri, e avremmo messo la macchina da presa e l’attore al loro interno. Lo avremmo fatto dal vero al massimo delle nostre possibilità.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>