Si farà un sequel di Inception? Ecco la risposta di Joseph Gordon-Levitt

Si farà un sequel di Inception? Ecco la risposta di Joseph Gordon-Levitt

Gli unici sequel con cui Christopher Nolan si è cimentato finora sono quelli che hanno fatto seguito a Batman Begins, ma la cosa in un certo senso era nel DNA del primo film. Mentre è ovvio, guardando al resto della sua filmografia, a cui sta per aggiungersi l’attesissimo Dunkirk, che la serialità non sia la priorità del regista britannico. Magari però, guardando un film come Inception, viene da pensare che in fondo non sarebbe difficile immaginare altre storie con gli stessi protagonisti e nuove ambientazioni da sogno.

Vero, non sarebbe difficile, ma una delle particolarità di Inception è la sua gestione di tutto quel materiale narrativo in un tempo limitato, le due ore e venti del film. Logico che con quelle premesse si possano ricavare molte altre storie, e magari anche belle e avvincenti, ma non avrebbero più quell’aroma unico dell’opera originale, e finirebbero probabilmente per spingere sull’acceleratore, fino a sovrapporre otto o dieci livelli di sogno con relative storyline incrociate. Togliere la sicura a un film così creativo potrebbe disperdere il suo fascino nell’aria. In ogni caso, qualcuno su Twitter ha provato a interpellare uno dei protagonisti, Joseph Gordon-Levitt, per sottoporgli la fatidica domanda.

All’attore è stato chiesto se vedremo mai un sequel di Inception. Ecco la sua risposta (via Screenrant):

Hahaahahahaha oh ma dicevi sul serio?

Sembra quindi che il colossal del 2010 rimarrà un unicum. Del resto, il successo del film è legato a così tanti dei suoi elementi che è difficile immaginare di rimetterli tutti insieme, quello sarebbe davvero il puzzle definitivo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*