Nobody Speak: arriva il nuovo documentario Netflix sulla libertà di stampa

Nobody Speak: arriva il nuovo documentario Netflix sulla libertà di stampa

Quella del rapporto tra la stampa e il potere è una questione sempre dibattuta e mai esaurita, che nel corso dei decenni ha fornito lo spunto a tante opere di fiction in grado di ricavarne storie sensazionali e avvincenti per il grande e il piccolo schermo. Ma non esiste solo la fiction per indagare sul problema.

Attorno alla figura iconica del più celebre lottatore del wrestling nasce un caso mediatico con risvolti imprevedibili, che trascendono lo spettacolo e vanno a toccare i nervi scoperti di una delle tematiche più scottanti: la libertà di stampa. Netflix propone Nobody Speak, un documantario che va a scavare proprio in questa vicenda e nelle sue implicazioni.

Il casus belli è quello di un sex tape di Hulk Hogan che la rivista Gawker ha pubblicato online, scatenando così una battaglia legale conclusasi con un verdetto che ha colpito la rivista e il suo fondatore, Nick Denton. Ma nello svolgersi della controversia si è rivelata anche la presenza di Peter Thiel, miliardario che si era scontrato con Gawker anni prima in altre circostanze.

Nobody Speak si interroga quindi, nell’epoca delle tensioni fra Trump e i media, su che autonomia rimane quando la stampa perde la maggioranza delle sue fonti tradizionali di reddito, e cosa può succedere quando entrano in campo personaggi ricchi e potenti, e cosa potrebbe accadere in futuro. Nobody Speak sarà disponibile sul catalogo Netflix in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo a partire dal 23 giugno. Qui sotto trovate il trailer.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

*

Lost Password