Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

Il film è in uscita nei cinema l’8 giugno ma vale la pena parlarne già ora. Già il titolo così lungo di questo film di Anna Di Francisca lascia ben sperare. E poi c’è un cast davvero interessante: Miki Manojlovic, Maribel Verdù, Eduard Fernàndez, Laia Marull, Ana Caterina Morariu, Gloria Muñoz, Hector Alterio, Carmen Mangue, Manuela Mandracchia e con la nostra Serena Grandi, l’amichevole partecipazione di Antonio Resines e con Neri Marcorè.

‘Due uomini, quattro donne e una mucca depressa” è una commedia corale e ‘terapeutica’ che si svolge sullo sfondo di una allegra provincia spagnola. È qui che Edoardo (Miki Manojlovic), compositore in crisi affettiva e creativa, si prende un periodo sabbatico e incontra uno sgangherato coro polifonico, del quale fanno parte quattro donne che cambieranno la sua vita… ma anche la loro!

Edoardo vive un momento di crisi: la sua realtà creativa e lavorativa non lo soddisfa. La sua vita affettiva ne ha risentito pesantemente ed è anche a causa di questo che la sua capacità di sopportazione e di mediazione crolla. Per questo Edoardo si prende un periodo sabbatico in Spagna. Al suo arrivo è un uomo cinico, rompiscatole, stanco di se stesso e demotivato, incapace ormai di scrivere musica che lo soddisfi. L’impatto con quel piccolo paese, le sue donne, i suoi colori e sapori lo fa aprire di nuovo alla vita e alle emozioni, e gli fa ritrovare l’energia anche per comporre di nuovo la “sua” musica. Così come le donne che gli ruotano attorno, anche Edoardo compie un grande cambiamento… ricco di colpi di scena.

Il film, riconosciuto di interesse culturale realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è prodotto da Mariposa Cinematografica.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*