La generosità di Bill Paxton

La generosità di Bill Paxton

Sono passati due mesi da quando Bill Paxton è scomparso, ma l’attore e regista fa ancora parlare di sé. In questi giorni esce The Circle, il thriller tecnologico con protagonisti Emma Watson e Tom Hanks, e con due nomi del genere in cartellone ti aspetti che non si parli d’altro, ma non è così: James Ponsoldt, regista del film, ha avuto modo di spendere alcune parole di elogio per il collega deceduto (via Variety), il quale ha avuto un piccolo ruolo in The Circle:

Bill era stupefacente, è stato tra i miei attori preferiti per moltissimo tempo, quando ero ragazzino. Era anche meglio di quello che potevo sperare. Aveva una generosità senza limiti, era ossessionato dai dettagli del personaggio che interpretava, ed era generoso con gli attori con cui lavorava. Era lui stesso un regista, quindi capiva il lavoro di tutti, e aveva rispetto per tutti. Era il tipo che ti scriveva nel cuore della notte per dirti che davano un magnifico vecchio film noir su Turner Classic Movies.

A queste considerazioni, Ponsoldt ha anche aggiunto:

Ero eccitato all’idea di lavorare ancora con lui. Ero eccitato all’idea che lui facesse altri film, come attore e come regista.

Morale della favola, di Paxton al pubblico non rimane solo la carriera, ma anche la stima dei colleghi che hanno avuto occasione di lavorare con lui o anche solo di conoscerlo. Per quanto riguarda il suo lavoro da attore, difficile non menzionare le molteplici collaborazioni con James Cameron, come Titanic, True Lies e Aliens, ma la sua filmografia è davvero sterminata: Predator 2, Tombstone, Soldi Sporchi, U-571 per citare solo alcuni dei progetti più famosi a cui ha preso parte nel corso dei decenni.

The Circle è l’ultimo film a cui Paxton ha partecipato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*