Una serie tv per Sleeping Beauties di Stephen e Owen King

Una serie tv per Sleeping Beauties di Stephen e Owen King

Stephen King non è solo il re del brivido, questo si sa. I suoi romanzi e racconti hanno spaziato tra i generi decennio dopo decennio, senza barriere di sorta. Dai lavori più thriller e misticheggianti al coming of age, dal mystery al fantasy, King non conosce limiti di giurisdizione e rimane un maestro indiscusso a 360 gradi.

Anche a livello di trasposizioni, le opere di King non si fermano al cinema ma si estendono fino alla tv. Di recente è successo a 22/11/’63, lo scintillante romanzo costruito attorno all’assassinio di Kennedy, e ora sembra che tocchi al nuovo lavoro Sleeping Beauties, firmato da Stephen e dal figlio Owen, che non è nemmeno ancora stato pubblicato in libreria. Per questo dovremo aspettare la fine di settembre, ma quello che è certo è che l’opera dovrebbe diventare una serie.

Anonymus Content ha acquistato i diritti, e collaborerà con i King allo sviluppo della progetto per la tv.

Ecco la sinossi del romanzo: in una cittadina dei monti Appalachi, dove la prima fonte di lavoro è una prigione femminile, le donne sono protagoniste di un fenomeno inspiegabile: durante il sonno si ritrovano avvolte in una sorta di garza simile a un bozzolo. Se questa garza viene violata o il loro sonno disturbato, le donne diventano feroci e violente. Durante il sonno, le donne viaggiano verso un altro luogo. Nel frattempo gli uomini sono abbandonati e sempre più sopraffatti dai loro vizi primordiali. Ma una delle donne, Evie, risulta immune al fenomeno che colpisce le altre. Si tratta di un’anomalia medica o Evie è un demone da distruggere?

Michael Sugar e Ashley Zalta saranno produttori esecutivi della serie. Fa piacere sapere che comunque gli autori saranno attivamente coinvolti, questo dovrebbe garantire la fedeltà dello spirito nella trasposizione, che è davvero la cosa più importante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*