David Milch al lavoro su True Detective 3

David Milch al lavoro su True Detective 3

Ammettiamolo, c’era già qualche speranza più concreta negli ultimi tempi, dopo che qualche mese fa era girata la voce che la pregevole serie antologica True Detective era ancora nei pensieri della HBO. Ma mancavano comunque dichiarazioni ufficiali forti e date di riferimento, lasciando aleggiare lo spauracchio di una possibile, nuova caduta nell’oblio. Ora però le cose si fanno più concrete.

David Milch, veterano della tv che ha scritto e prodotto varie serie tra cui NYPD e Deadwood, si è unito al progetto per collaborare, ancora non è chiaro in che veste, con il creatore di True Detective, Nic Pizzolatto. Le indiscrezioni di qualche tempo fa lasciavano presagire che Pizzolatto, preso da altri impegni, avrebbe solo supervisionato la possibile stagione 3 che, ricordiamolo, rimane ancora in forse. Ma è anche vero che, secondo certe fonti, gli script di due nuovi episodi esistono già e portano la sua firma.

Per il successo di critica e pubblico riscosso dalla prima stagione, è sorprendente come True Detective sia piombata in questo limbo creativo e produttivo. Probabile che la spiegazione stia tutta nell’accoglienza più fredda riservata alla stagione 2, che però meriterebbe di essere rivalutata. Ma pur apprezzandone le peculiarità e il tentativo – in gran parte riuscito – di discostarsi con successo dallo schema precedente, la terza stagione ha probabilmente bisogno di una svolta ulteriore per funzionare a dovere.

Difficile ipotizzare i prossimi sviluppi. Matthew McConaughey, indimenticabile nei panni del tormentato e implacabile Rust Cole, ha dichiarato già da molto tempo il suo interesse a riprendere il suo personaggio, in pratica il ruolo di innesco della sua rinascita artistica. Certo una tentazione forte anche per il pubblico, senza comunque dimenticare l’eccellente prova di Woody Harrelson. Ma un ritorno alle origini sarebbe la scelta artistica più stimolante? A ognuno la sua risposta, ma forse è meglio lasciar fare al coraggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*